... alle maldive 
con un bimbo
 

Siamo appena tornati da Biyadoo e siamo davvero rimasti contenti.L'isola è davvero bella, da tutti i punti di vista. E' di media grandezza e ricchissima di una lussureggiante vegetazione, non comune in tutte le isole, che offre molta ombra e sollievo nelle giornate più assolate. Esiste un vialetto che si snoda lungo tutto il periplo dell'isola che è lungo 880 metri (misurati da cartelli posti ogni 100mt.), e dal quale si accede a tutti i servizi dell'isola, alle spiagge e ai 7 punti di accesso all'housereef che circonda tutta l'isola.La gestione è indiana, caratterizzata da serietà e professionalità. L'isola è tenuta pulita e ordinata in maniera quasi esagerata. Tutto il giorno si vedono addetti che spazzano e puliscono.
E' frequentata in maggioranza da ospiti di nazionalità tedesca, francese e giapponese. Buona anche la presenza degli Italiani, che prenotano in maggioranza con i T.O. Atitur e Viaggi del Capitano. Ma l'isola è prenotabile anche direttamente dall'Italia via E-Mail o via Fax, prenotando ovviamente un volo di linea a parte (io ho volato con Emirates che credo sia una delle migliori compagnie al mondo!)
Durante il giorno in orari prestabiliti, è possibile andare gratis all'isola gemella Villivaru che sta proprio di fronte a Biyadoo, e nella quale è anche possibile pranzare avvertendo il proprio cameriere la mattina a colazione.

IL CENTRO DIVING
Il diving è un Padi 5 star, gestito da tedeschi e giapponesi, e organizzato davvero bene. Tra l'altro c'è uno di loro che parla italiano. Ho fatto delle immersioni davvero stupende nelle pass che sono vicino l'isola, e che sono tra i  punti migliori per le immersioni in tutte le Maldive. Il prezzo di una immersione in barca è di 40 dollari (nella media credo con il resto delle Maldive). Ci sono immersioni la mattina e il pomeriggio. Le immersioni della mattina sono divise tra "Easy" e "Advanced", le ultime riservate ai sub con brevetto advanced o con più di 50 immersioni. Per l'immersione nella pass di Ghuraidoo chiedono addirittura min. 100 immersioni (e fanno bene…).

LO SNORKELING
E' circondata per intero dalla barriera corallina, con grande gioia per gli appassionati di snorkeling (che alle Maldive è fondamentale). Il reef è ricchissimo di pesce ed è facile incontrare tartarughe,  aquile di mare, piccoli napoleone, squaletti, pesci scorpione, pesci istrice, oltre all'enorme quantità e varietà di altro pesce che non sto ovviamente a nominarvi.In alcuni punti del reef e in alcuni orari c'è una discreta corrente, che può essere anche sfruttata per i nuotatori più esperti per uno snorkeling particolarmente rilassante… Comunque al Diving Center si possono avere tutte le informazione sulle correnti e sugli orari migliori per fare snorkeling.

LE CAMERE
Le 96 camere sono disposte su 6 bei edifici a due piani, 3 sul lato nord e 3 sul lato sud dell'isola, tutte a max. 20 metri dal mare. Tutte le stanze sono ampie e ben curate e provviste di aria condizionata, frigobar e acqua calda. Le quattro camere che stanno sui lati di ogni edificio sono più grandi, hanno un terzo letto e adatte ad ospitare famiglie anche di due bambini. Le camere sono pulite e ben tenute, e hanno l'entrata sul lato interno dell'isola e la veranda o il terrazzino (a seconda se stiano al primo e secondo piano) sul lato esterno, cioè sul mare e sulla spiaggia.Il fatto che non ci siano bungalow forse può essere un limite per chi è stato alle Maldive altre volte, però ci si abitua subito e in fondo non c'è tanta differenza con altri resorts che magari hanno tanti bungalow appiccicati l'uno all'altro.

LE SPIAGGE
Non in tutta l'isola esiste la spiaggia, a causa delle forti correnti che da un lato tendono ad eroderla. La spiaggia più grande è ad ovest e dà sulla laguna che è davvero grande e bella, e nella quale è possibile stare le ore in acqua a trastullarsi. Questa spiaggia è la più frequentata, proprio perché è larga e spaziosa, anche se non c'è mai sovraffollamento, considerando che molta gente la mattina è impegnata con le immersioni e con le escursioni giornaliere che il resort organizza. Sempre in questa spiaggia, dove c'è sole tutto il giorno, è possibile vedere dei tramonti fantastici, e la gente di solito si raduna qui per ammirare i suoi colori.La laguna è frequentata da razze e tanti piccoli squaletti che è possibile vedere tutti i giorni nuotare con il loro stile inconfondibile, e che è possibile fotografare e filmare.

IL RISTORANTE
L'edificio che ospita il ristorante è al chiuso e con aria condizionata, che però è tenuta molto bassa e non da alcun fastidio. La colazione e il pranzo sono a buffet, mentre la cena è servita al tavolo. La sera si può scegliere tra due alternative per il primo piatto e tra quattro alternative per il secondo, più il dolce.Non aspettatevi però cucina italiana… La cucina è internazionale ed il cuoco indiano cucina piatti saporiti sempre diversi e con aromi molto particolari. Il pesce e la carne sono presenti sempre tutti i giorni, a pranzo e a cena. La pasta però è molto frequente, anche se non è cucinata ovviamente come pretendiamo di mangiarla noi, ma non è neppure immangiabile. Insomma chi ama molto la cucina italiana potrà avere qualche problema, chi si adatta a tutti i sapori si troverà invece benissimo. Unica nota dolente è che c'è poca scelta di frutta, che noi italiani invece amiamo molto.I giovani camerieri maldiviani sono gentili e bravi, e il servizio è davvero impeccabile.Io avevo con me mio figlio piccolo e, su nostra richiesta, tutti i pasti cucinavano per lui la pasta al pomodoro (anche se ci sono voluti 2 giorni per fargli cucinare il sugo senza alcun aroma piccante…). Inoltre il capo sala era sempre attento alle sue esigenze, e veniva coperto da ogni premura.Durante la settimana, a pagamento, si organizzano cene sulla spiaggia a lume di candela, con barbecue di carne e pesce e uno con cucina maldiviana.

ALTRE NOTIZIE
Tra il ristorante e la spiaggia c'è il bar all'aperto in cui si possono gustare cocktail e bevande di ogni genere. C'è inoltre una boutique ben fornita e la tv presso la reception, nella quale sono a disposizione cassette di sicurezza gratuitamente (ma non perdetevi la chiave se non vorrete incorrere in una multa di 250$!).Per quanto riguarda gli sport, c'è inoltre un piccolo centro per il wind surf e la vela, ma è poco frequentato, vista la propensione alle immersioni dei clienti del villaggio. Sulla spiaggia c'è inoltre una rete per il beach volley e nella parte sud dell'isola un campo da calcio (usato soprattutto dal personale maldiviano nei momenti di pausa per giocare a cricket). Ci sono varie gite organizzate dal villaggio quasi ogni giorno, ma non saprei sinceramente elencarvele tutte.Una volta a settimana la sera c'è una serata disco. Altre volte c'è un piccolo gruppetto musicale dello Sri Lanka che allieta gli ospiti con canzoni cantate con la chitarra.

LA GEMELLA VILIVARU
Della stessa gestione è anche l'isola gemella Villivaru, che si trova proprio di fronte a poche centinaia di metri più a sud. Villivaru è leggermente più piccola di Biyadoo ed ha anch'essa un bel housereef. A differenza di Biyadoo è caratterizzata da edifici a un piano anch'essi sulla spiaggia a 10-15 mt dal mare, e tutto è di dimensioni più piccole, dal ristorante al centro diving. Per il resto è molto simile a Biyadoo. Il vialetto che circonda l'isola è lungo 660 metri.

CONCLUSIONI
A mio giudizio Biyadoo e Villivaru sono due isole dove non manca proprio niente per una splendida vacanza alle Maldive. Se non si ha la pretesa di chiedere particolari servizi, credo che queste, insieme a poche altre isole alle Maldive (ad es. Fihalhohi e Asdu), siano la migliore scelta possibile nel rapporto qualità/prezzo.


                                   Francesco