BOLIFUSHI APRILE 2002 

Bolifushi è un'isola piccola molto vicina a Male, a solo 20-25 minuti di motoscafo dall'aeroporto. Ma con un bimbo di 2 anni la scelta era stata quasi obbligata (ospedale vicino, buon rapporto qualità-prezzo, etc.). Il trasferimento dall'aeroporto all'isola è praticamente immediato. Una nostra amica a Bolifushi si è tagliata profondamente con i coralli e in due ore esatte è stata accompagnata all'ospedate per turisti a Male, visitata, medicata - le hanno messo 11 punti - e riportata sulla spiaggia a Bolifushi. Avete mai provato a fare lo stesso, nello stesso tempo, in un pronto soccorso italiano? Quindi la scelta di un'isola vicino a Male si è rivelata saggia. Nonostante la vicinanza a Male, Bolifushi non è sulla rotta degli aerei e delle barche, quindi non è rumorosa (di tanto in tanto passano ad alta quota gli idrovolanti per le isole lontane, ma ciò non disturba affatto). 
Gli unici nei di un'isola così vicina alla civiltà sono: 
1. la sera si vedono le luci di Male all'orizzonte e questo toglie un po' di fascino all'isolamento maldiviano in cui uno si vorrebbe calare; 
2. in lontananza (ma molto lontano) si scorge il fumo dell'inceneritore, ma garantisco, tutto ciò non influisce affatto sulla qualità della vita a Bolifushi; 
3. quando c'è forte mareggiata sulla spiaggia arriva un po' di schiuma (?!), cosa che non ho riscontrato in altri atolli da noi visitati.

Servizi: le "accomodation" sono di 3 tipi - standard in casette a 2 piani, superior in bungalow, over-water in bungalow. Tutte abbastanza spartane, ma dotate di ogni comfort. Noi avevamo prenotato una superior, che secondo noi era un po' troppo rumorosa perchè vicino al generatore; lo staff si è prodigato per cambiarcela e ci ha assegnato una over-water senza sovrapprezzo (ci hanno informato che presto interreranno il generatore per evitare questo tipo di disagi ai clienti). 

Ristorante: cucina italiana di buon livello. Sempre presente la pasta e le pizzette, tranne la sera della cucina maldiviana (preparatevi, se non vi piace il curry!). Al bar servono dei buoni coktail ma senza stuzzichini, così a pranzo mettevamo su un piattino un po' di pizza, focaccia e le olive e le portavamo al bar per gustarcele la sera con l'aperitivo.

Animazione: discreta e simpatica, a parte la musica a manetta all'ora di acquagym, quando invece uno alla Maldive preferirebbe sentire solo il "rumore" del mare e del vento. La sera gli spettacolini erano interessanti per lo più fatti da cantanti, maghi, acrobati locali di ottimo livello provenienti dalla vicina Male.

Sport: sono a disposizione catamarano, wind-surf e pedalò. Col catamarano organizzano di tutto e la gita di ½ giornata in catamarano l'avrei fatta volentieri (ti portano dove vuoi, anche in altre isole) ma 40$ a testa mi sembravano eccessivi. Vi consiglio invece il pedalò (gratis) al tramonto nei giorni di mare piatto: un vero godimento dell'anima.

Barriera corallina: la vera piacevolissima sorpresa di Bolifushi (provate a dare un'occhiata alle foto fatte con le usa e getta): è a pochi passi dalla spiaggia. I nostri punti snorkelling preferiti erano: a sinistra dei bungalow over-water il fondale è basso e lì abbiamo sempre visto  tartarughe e pesci napoleone; a destra degli over-water il fontale è più ripido ed 
è ricco di murene (l'isola ne è piena), branchi di pesci di tutte le specie in grande quantità e da quella parte abbiamo visto anche degli squaletti e trigoni. Abbiamo riscontrato che Bolifushi, nonostante la vicinanza a Male ha una barriera molto colorata (cosa insolita dopo il nino anche nelle isole più lontane). Da Bolifushi è possibile fare un'escursione a Vadoo, 
centro di ricerca marina gestito da giapponesi dove è garantito l'incontro con squaletti e pesci di grosse dimensioni (il fondale di Vadoo è a strapiombo sul reef esterno dell'atollo). Dalla spiaggia di Bolifushi, qualdo il mare era calmo, vedevamo in lontananza i delfini.
Io ho sempre cercato atolli remoti per vedere sott'acqua sempre di più ma Bolifushi mi ha fatto cambiare idea e da oggi sceglierò isole più "pratiche" (solo 20 minuti di barca!) senza le interminabili attese per l'idrovolante per andare su isole sperdute e godermi quanto prima questo vero paradiso terrestre.

 

Eleonora&Maurizio&Edoardo