Ellaidhoo 2003

Marzo 2003 By Paola&Marco

Appunti di viaggio di Paola&Marco 

Siamo stati alle Maldive tra il 22-30 marzo 2003 con Gastaldi Tour all’isola di Ellaidhoo. Avevo trovato il pacchetto sul sito e-dreams, ho visto il catalogo del villaggio di Gastaldi sul loro sito, chiesto un po’ d’informazioni su questo forum e alla fine abbiamo prenotato circa 20 giorni prima della partenza senza problemi di overbooking e dintorni. Abbiamo volato (10 ore circa) con Air Europe da Malpensa passando sull’Egitto (rotta modificata in seguito agli eventi bellici in corso in Iraq). Siamo partiti sabato sera con un’ora di ritardo, la cena è stata servita intorno all’una di notte quindi, non essendo molto lucida, non saprei giudicarne la qualità. Direi che comunque, in media A/R, il servizio è stato buono (cibo, film, assistenza, puntualità). Atterrati a Male ci aspettava un’ora e trenta minuti di viaggio in barca veloce. A parte l’attesa dell’imbarco sotto il sole: nel baretto dell’aeroporto prima, dove mezzo litro d’acqua naturale costa 4$ (!) e davanti alla barca poi… il viaggio è proseguito nel mio
totale torpore… Molto carina l’accoglienza all’isola con cocktail di benvenuto nella più classica noce di cocco ma soprattutto panni umidi rinfrescanti che sono stati la cosa più gradita dopo il
lungo viaggio, nell’attesa di andare in camera. Le noiosissime pratiche di registrazione per il check-in ci sono state risparmiate: niente coda alla reception tra bagagli e sbuffi, è bastata la compilazione del form in barca, la ragazza del TO ha fatto tutto il resto, noi abbiamo solo dovuto ritirare la chiavi all’uscita dal ristorante. Ma adesso veniamo alle cose serie: la vacanza vera e propria!
Ellaidhoo è un'isoletta dell'atollo di Ari lunga 300mt e larga 280: tempo stimato per il giro dell’isola a piedi 10/15 min (di solito dopo cena, per ammirare la stellata con torcia per vedere o schivare i granchi sul bagnasciuga, a seconda delle preferenze).
Isole Maldive marzo 2003 Ellaidhoo e Maaga resort isola di Ellaidhoo atollo di Ari nord by Paola&MarcoL’isola non ha molta spiaggia, diversamente da altre splendide isole che si trovano sui cataloghi di tutti i TO, quindi manca un po' l'idea della laguna infinita... MA... ci sono pesci in quantità industriale. La laguna è limitata da muretti che, se da un lato "rovinano" un po' il panorama, dall'altro sono ricchi di piccole cavità che danno riparo a molti pesci e murene e appena superati i muretti si può ammirare uno dei reef più belli che ho visto nel corso della vacanza. Il centro diving è ben attezzato con ottimi istruttori e guide: tre sono tedeschi, uno svizzero-francese, e una giapponese; tutti parlano inglese, due italiano. Le immersioni costano 50$ singola, 44$ con pacchetto da 6 e 36$ pacchetto da 10; il corso Advanced PADI 340$, attezzatura inclusa (non so l'open water). Il costo della barca per le uscite è a parte, 10$ per ogni uscita (se è una two tank dive paghi un'uscita sola). Con loro abbiamo
fatto delle bellissime immersioni anche presso altre isole abbastanza vicine (al massimo 30 minuti di barca - dhoni), ma anche un po' di snorkeling nell'housereef e in laguna.
Abbiamo fatto anche un’immersione notturna, la mia prima notturna! Un sacco di paura prima, ma tantissima emozione durante…. Un’immagine per tutte: la bioluminescenza… se non sapete cosa sia, è ora di scoprirlo! Per quanto concerne lo snorkeling vi dico solo che in laguna abbiamo nuotato con un'aquila di mare, una razza e 4 squaletti pinna nera (tra 70cm-1mt... don't worry proprio piccoli), un pesce scatola, pesci trombetta, pesci pappagallo, coralli colorati abitati da pesciolini piccoli etc etc... per altre informazioni: 
Diving school: Phone: (00960) 45 05 86 (Ext. 236) 
                     Fax: (00960) 45 05 14 
                     Mobile: (00960) 76 52 44 
                     Diving school web: www.sub-aqua.de 
                     e-mail: ellaidhoo@subaqua-divecenter.com 
                     Island web: www.travelin-maledives.com 
Appena oltre i muretti abbiamo visto due squali di discrete dimensioni (non immensi), una coppia di aquile di mare, anemoni con pesci pagliaccio, un pesce napoleone etc.. Insomma immersioni bellissime ma, anche per chi vuole solo fare snorkeling senza spostarsi dal proprio bungalow, questa è l'isola ideale... Le camere sono di due tipi: in bungalow o in villette quadrifamiliari. C'e' un blocco di 5/6 edifici a due piani ognuno con quattro camere: quelle al piano di sopra hanno un piccolo terrazzino con due poltrone in legno, mentre quelle al piano inferiore hanno un piccolo patio. Le camere sono decisamente grandi con una zona riservata a spogliatoio e poi c'è il classico bagno maldiviano che in pratica è "sul terrazzo" sul retro, coperto per metà, con doccia grande e vasca ad angolo a cielo aperto (per le stellate!!!).... per un totale di 20/24 camere.
Isole Maldive marzo 2003 Ellaidhoo e Maaga resort isola di Ellaidhoo atollo di Ari nord by Paola&Marco I bungalow sono più numerosi e leggermente più piccoli ma costruiti nello stesso modo, direi che come stima potrebbero essere una trentina... Tutte le camere sono dotate di aria condizionata, ventilatore a pale, frigo, Tv satellitare….
Per avere un’idea di quanto si è lontani da tutto: avete presente la vostra parabola di casa? Bene. Una sera mi sono inoltrata all’interno dell’isola alla ricerca del bungalow di amici; dovevo attraversare il campo di calcio, era tutto buio quando mi sono trovata davanti una cosa bianca grande quanto un camper… era la parabola dell’isola… Della pulizia delle camere si occupano dei ragazzi maldiviani; sono assegnati sempre alle stesse (mancia a fine settimana, per intenderci, ma decisamente strameritata). La pulizia viene fatta una volta al giorno ma le camere vengono anche preparate poi per la notte (leggasi decorazioni con lenzuola, fiori etc).
Le spugne e i teli mare vengono sostituiti tutti i giorni e le lenzuola non ricordo se tutti i giorni o a giorni alterni.
Per evitare di portarsi sabbia in camera, all'ingresso di ogni casetta, c'è una doccetta d’acqua desalinizzata. Gli altri luoghi comuni, spiaggia e vegetazione incluse, vengono puliti e riordinati ogni giorno. Sull’isola soggiornano tra le 150 e 200 persone, tra ospiti e personale, ma definirla affollata mi sembra eccessivo.
Isole Maldive marzo 2003 Ellaidhoo e Maaga resort isola di Ellaidhoo atollo di Ari nord by Paola&MarcoOgni bungalow o casetta ha una sua porzione di spiaggia con sdraio e si gode di una discreta privacy anche perché molti ospiti, nel corso della giornata, o vanno fuori per immersioni o vanno all’isola di Maaga. Al ristorante c'è un po' d’affollamento, maggiore all'inizio degli orari dei pasti  modello assalto delle cavallette ma meno se si va anche solo 40 min dopo.
Vita notturna direi prossima allo zero... e animazione (partita di calcio Italia-Maldive come da manuale… oh ma non si stancano mai?!?!)...idem ma non se ne sente proprio la mancanza.
L’ambiente è tutto fuorché formale: si può andare a cena in pareo o abito da sera, per le signore, gli ometti in giacca e cravatta (scherzo!!!) una maglietta va benissimo anche perché fa decisamente caldo. La tenuta da spiaggia nel senso solo-costume, invece non è gradita neppure a pranzo, si richiede sempre per le signore almeno un pareo comunque reggiseno del costume coperto - e per gli ometti una maglietta. Se ci si reca a Male o nei villaggi dei pescatori per le donne si richiede anche che si coprano spalle, gomiti e ginocchia .. (non scherzo). C'è poi Maaga, isola gemella, collegata via dhoni due volte al giorno. In questo caso si tratta della classica isola maldiviana tutta spiaggia bianca e laguna... siccome stavamo troppo bene ad Ellaidhoo non ci siamo andati ma, vista dalla riva di Ellaidhoo, sembrava un sogno.
Un’altra “chicca” che non abbiamo sfruttato è la palestra. E’ bellissima e attrezzatissima, per i patiti del body-building &Co ma veramente, come dire? “fuori posto”…non necessario…
Il tempo è sempre stato bello, che però vuol dire caldo e umido…quindi se non si è proprio lucertole o bondu, una via di mezzo tra camaleonte e iguana, rosso-gialla molto simpatica che si crogiola sulla sabbia…si finisce spesso con il passare qualche ora nel pomeriggio in camera al fresco…
Che altro aggiungere? Ah si! Importantissimo  scendendo dalla barca (da Male) si tolgono le scarpe e non si rimettono più fino al giorno dalla partenza: non ci sono strade ovviamente, ma anche i sentieri sono piccoli e in sabbia, e anche il pavimento di tutte le parti coperte, ristorante incluso, è di sabbia!
Quindi non dimenticate parei, creme solari, costumi/maschera e boccaglio, spazzolino... non serve molto di più…. 

Marzo 2003 By Paola&Marco