Gangehi 2002  

Gangehi natale 2002 
By Barbara&Lorenzo

Il 20 dicembre 2002, in perfetto orario decolliamo da Milano (scalo a Roma) con destinazione le tanto desiderate MALDIVE.  Arrivo sempre in perfetto orario a Malè come da programma di viaggio.  Ci accoglie un bel caldo . Per noi che abbiamo lasciato il freddo inverno padano, la differenza climatica si fa sentire. Essendo scesi per ultimi dall’ aereo, in quanto seduti nelle ultime file, arriviamo alla partenza dell’ AIR TAXI (Idrovolante) per ultimi e quindi siamo assegnati con l’ ultimo volo per GANGEHI. Dobbiamo purtroppo attendere due ore. Comunque alle 12,30 dopo un breve volo di 20 minuti atterriamo nel PARADISO TERRESTRE. Ci accoglie lo staff di CLUB VACANZE composto da pochissime persone (poi vi dirò perché) e la direttrice dell’isola. L’isola è molto piccola ha solo 25 camere e in tutto,  la settimana di Natale siamo in 40 persone. L’animazione è assente e/o blanda più che altro sono curate la conversazione, il piano-bar, qualche lezione di biologia e brevissimi spettacolini per riempire il dopo cena. Per il DIVING a cui noi non partecipiamo il dispiego di forze è invece superiore. (Tutto compreso) 
Da segnalare la gentilezza e la simpatia del personale locale. ECCEZIONALI !!!!! 

Mentre beviamo un freschissimo cocktail ci assegnano la camera, Nonostante avessimo prenotato una STANDARD, la camera è sull’ acqua. Dalla porta FINESTRA si esce su un terrazzino dotato di un piccolo molo scendendo la scaletta si hanno subito i piedi in acqua. La sera con l’alta marea l’acqua copre tutta la scaletta. La  camera è grande, semplice, ben pulita, come pure il bagno. Ogni giorno c’era il cambio della biancheria da letto, bagno, teli spiaggia. La formula del villaggio è all-inclusive, quindi tutto compreso, dal bere a tavola, al bar, al frigo bar in camera, le merende, gli aperitivi, le escursioni, attrezzature per lo snorkeling.
Il ristorante è ottimo, molto essenziale nel cibo, ottimo il servizio. La prima colazione e il pranzo sono a buffet, la cena ti servono al tavolo. Il bar è completo ed efficiente,  qualsiasi cosa ( esclusi i super-alcolici e champagne ) è compresa. L’ isola è molto piccola a forma circolare, a piedi la si gira in 10 minuti a passo lento. Ogni posizione che viene percorsa nel fare il giro ha un fascino, luce diversa, mare di colore diverso, un orizzonte diverso….. quindi il giro che è di 10 minuti ogni volta diventa di 25/30 minuti. A parte la reception, il bar, il ristorante e il campo da volley sulla spiaggia  l’ isola non offre nient’ altro. Si trascorrono giornate di tranquillo relax (quello che noi cercavamo). L’ isola è frequentata da coppie (giovani e non più), i bambini non sono ammessi. C’è il medico italiano per tutta la settimana. Come dicevamo l’atollo ha una miriade di colori e sfumature, poco corallo, pesci (non molti). Per meglio spiegare questo fatto, i pesci si trovavano a circa  30 metri  dalla riva rifugiati dove l’acqua era più profonda e dove incominciava il reef.  Qui lo spettacolo era gradevole e colorato Non siamo subacquei, quindi non possiamo dirvi nulla per quanto riguarda il mondo sommerso della zona. L’ unica nota negativa secondo noi di questa isola, è che il mare ha eroso la spiaggia. Di sabbia c’è ne poca. Per il resto una vacanza fantastica e indimenticabile. Ah!!! dimenticavamo una settimana di sole, e per due notti una luna piena affascinante e delle stellate inenarrabili. E’ stata la nostra prima volta alle MALDIVE, speriamo tanto non sia l’ ultima. 

By Barbara&Lorenzo