Angaga resort aprile 2007 

aprile 2007 by Alfredo (utente forum maldive alzappav56)

Maldive - Angaga Island Resort
25 marzo - 2 aprile 2007 

Ancora una volta sono fremente per la partenza. Ricordate la canzone degli anni 60?...”Cieli azzurri, mari azzurri e poi...liberi, saremo liberi nei campi bagnati dal sole....” isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 Ed è questo quello a cui sto pensando quando mi avvio con la mia auto alla volta di Milano Malpensa. Fuori nevischia, ma io ho tanto sole dentro. La tangenziale milanese che porta a Malpensa è la mia “strada del sole”, ogni volta mi porta a mete desiderate, sognate, a-gognate. 
All’aeroporto arrivo con buon anticipo ma a me piace così; mi gusto l’aria dei viaggiatori, osservo con piacere la gente che si trascina le valigie, cerco di immaginare le loro mete, ho voglia di assaporare il profumo dei posti a cui vanno o da cui arrivano. L’aeroporto mi mette sempre buonumore ed una certa eccitazione; è il primo approdo ver-so un pezzo di felicità. 
L’organizzazione degli amici tedeschi di E-TWO-TRAVEL è stata ancora una volta sobria ma precisa ed impeccabile. Questa volta il tragitto prevede l’utilizzo della Austrian Airlines; primo scalo a Vienna e quindi ripartenza per Male con stop-over in andata di circa un’ora, un’ora e mezzo a Colombo. Il check-in è rapido; valigie imbarcate direttamente per Male; boarding pass assegnati per entrambi i voli. E’ pomeriggio inoltrato; si parte.... Unico intoppo: partenza ritardata di mezz’ora ed altra mezz’ora di ritardo in atterraggio a Vienna per traffico aereo; questo comporta una rapida attraversata dell’aeroporto di Vienna per arrivare in tempo all’uscita extra Schengen da cui partirà il nostro Airbus 330. Lì conosciamo una coppia di simpatici ragazzi di Pavia diretti anche loro a Male e successivamente a Kuramathi. Il tempo di vedere la disperazione di una bionda d’oltrealpe a cui i rigidissimi finanzieri asburgici hanno sequestrato una montagna di co-smetici dai marchi famosissimi e via tra le nuvole del cielo notturno. 
Un plauso sincero alla compagnia aerea austriaca; hostess sempre presenti, puntuali, gentilissime, pasti di buo-na qualità. L’aereo è il classico airbus che utilizzano ormai tutte le compagnie aeree per questo tipo di voli con i suoi pregi, legati soprattutto alla presenza di buoni schermi LCD piazzati sulla testiera dei seggiolini, all’ampia varietà dei programmi e alla possibilità di ve-dere il terreno con telecamera in partenza ed in arrivo, ed i suoi difetti, rappresentati fondamentalmente da posti non proprio comodissimi. Ma in fondo stiamo volando verso il paradiso, vero?, quindi qualche sacrificio si può ben fare. isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 Alle prime luci dell’alba voliamo ancora su una coltre spessa e lunghissima di nubi, stiamo per atterrare a Colombo e il cielo è ancora coperto. Mi assale un po’ di preoccupazione: non troverò nuvole ed acqua anche a Male?? non posso fare questa figura con la mia dolce biondina dopo che le ho riempito la testa per un anno intero di quanto azzurro sia il cielo e turchese il mare e bian-ca la spiaggia e caldo il sole delle Maldive..... Per fortuna appena ripartiti dallo Sri Lanka, il cielo si riapre e ricompare l’azzurro stupendo che avevo ancora negli occhi dallo scorso anno... 
Posso ancora una volta ridire:” Maldive sto ritornando!!!!” Atterraggio a Male, di-sbrigo pratiche aeroportuali, rapido ritiro delle valigie, incontro al box 54 con Waheed della Splendid Asia che ci offre una simpatica ed efficiente accoglienza. Ci dirigiamo verso la stazione della Trans Maldivian Aerotaxi per un breve volo in idrovolante sulle isole di coral-lo fino ad Angaga. Il volo è sempre affascinante; ci si lascia alle isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 spalle gli alti e colorati edi-fici di Male per immergersi in un mare azzurro punteggiato di bianche scoliere e di isole incantate. 
Si atterra ad Angaga (atollo di Ari) e...clamoroso....scendiamo solo noi due....con gli occhi abbacinati dal calore del sole e dal turchese del mare. Si, ragazzi, so-no proprio tornato a casa.... Appena attraversato il lungo pontile, raggiungo la hall dove vengo ricevuto da cordiali maldiviani che mi offrono il solito cocktail rinfrescante. Riassa-poro il gusto dell’aria dal calore, dal sapore inconfondibile di queste magnifiche isole. Mi sento veramente troppo bene.... 
Angaga è un’isola in cui non vi sono assistenti di alcuna agenzia; Kuoni, che la gestisce per l’Italia, ha la sua assistente piazzata a Thulagiri, ma per chi se la cavicchia con l’inglese troverà sempre la semplice disponibilità dei maldiviani presenti. 
Pochissimi italiani sull’isola (noi ed una coppia di Monza); molti tedeschi ed an-glosassoni, un buon numero di giapponesi. Angaga è una splendida isola rotondeggiante circondata da un’ampia laguna di acqua turchese che da un lato intero si approfondisce di molto e permette lo sviluppo di una splendida lingua di sabbia. La sabbia bianca e soffice la circonda per intero anche se per un quarto circa (nella zona che precede il bar sulla spiaggia e fino al ristorante) si fanno ampiamente sentire i fenomeni dell’erosione. In una prima parte infatti si osserva un importante scalino isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 nella sabbia che lascia intravedere le radici degli arbusti che la circondano, successivamente sono state poste anche fino a tre file di sacchi ripieni di sabbia con il duplice scopo di frenare l’erosione e di rilasciare la sabbia, di cui sono ripieni i sacchi, una volta che questi vengono rotti dalla forza delle acque. Un poco più avanti rispetto a questa zona la laguna si amplia e si osserva il lungo pontile di legno degli Owerwater, una serie di belle palafitte disposte a lisca di pesce e terminanti con un bel bar che guarda direttamente sulla barriera. Pur apprezzando l’armonia nella disposizione degli OW non posso che rammaricarmi per queste costruzioni. Basta infatti mettere la testa sott’acqua per una breve snorkellata ed osservare una quan-tità di “trucioli” di coralli; blocchi interi di barriera corallina letteralmente sbriciolati per far posto a queste costruzioni. Ci troviamo di fronte ad un vero e proprio delitto: l’uccisione deliberata di miriadi di animali(coralli, invertebrati, molluschi e tutta la catena alimentare che ne segue) in onore del profitto. La sola consolazione che rimane è osservare come la natura spesso sia più forte dell’uomo; in mezzo a questo cimitero, qua e là si osserva rina-scere la vita: piccoli coralli stanno nascendo sugli scheletri spezzati della vecchia barriera corallina. 
isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 Subito a destra degli OW c’è un bellissimo tratto di spiaggia che porta dalla la-guna in poche bracciate alla barriera corallina. Da qui parte un bellissimo tratto di barriera che ha due grandi pregi: esiste un primo tratto piuttosto lungo con contrafforti lineari e por-te che immettono in successivi ampi anfratti ricchi di vita (coralli e pesci) facilmente acces-sibile anche per nuotatori non esperti; l’acqua non supera mai i due metri, due metri e mezzo ed attraverso questo tratto si può raggiungere il bordo più esterno della barriera. Si può osservare una moltitudine di coralli duri, acropore enormi, gemmifere, muricate, sela-go, cervelli grandi e multipli, distese di porites e,incastonate tra i coralli, bellissime tridacne maxime azzurre e squamose dai mantelli pluricolorati. In mezzo a questa grande varietà di coralli troviamo miriadi di pesci; gruppi di decine di nasi liturati, leucosternon, pesci farfalla, balestra, forgipiger, nugoli di pappagalli multicolori, acanturidi di ogni genere, zanclus cor-nuti, zebrasoma di tutte le dimensioni, balestra titano, pigoplites ed imperator (i famosi pe-sci angelo) ed anche gruppi di grossi carangidi. E poi tutta una serie di invertebrati: dalle piccole stelle marine, ai ricci diadema, alle oloturie. Una vera esplosione di vita e quello che ancor più mi rende felice è che stanno ricomparendo i colori della barriera: ho rivisto acropore viola e azzurre; gialle e rosa pallido..... Speriamo proprio che nessuna attività umana possa danneggiare tutto questo. Ritornando a riva e quindi alla nostra isola segna-lo che il tratto sopraddetto va dal beach bungalow 115 sin verso al 140 e più si innalza il numero della camera maggiore è la presenza di spiaggia e di barriera facilmente raggiun-gibile. I Beach Bungalow sono tutti nascosti alla vista da gruppi di alte palme che separa-no i pochi metri che vanno dall’ingresso del bungalow alla spiaggia. Ogni bungalow ha tet-to di paglia ed un’ampia veranda fornita di dondolo da cui ammirare la spiaggia ed il tra-monto. isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 L’interno è confortevole; letto e divani sono in bambù, il soffitto è tutto in legno in-tarsiato; esiste un’ampia e comoda cabina spogliatoio; è presente il classico bagno maldi-viano con doccia aperta dove ammirare il sole tra le palme o la luna nelle splendide serate maldiviane. Naturalmente frigobar e, strano ma vero, TV satellitare con incluso il canale di RAI International. Forniti a corredo 2 accappatoi cambiati quotidianamente; due teli mare anch’essi cambiati ogni giorno. Il tratto di spiaggia adiacente alla BB è poi fornito di due lettini prendisole. Il room boy con discrezione e capacità riassetta la camera due volte al giorno. Il silenzio e la tranquillità regnano sovrani. Il ristorante, con fondo in sabbia, è in posizione splendida: direttamente sulla laguna e di fronte ad una bellissima lingua di sab-bia; il menù è prevalentemente internazionale ma di ottima qualità oltre che di gran varie-tà. Ogni giorno (pranzo e cena) sono proposte quantità svariate di carne e pesce alla gri-glia; pesce crudo alla moda jap; pesce e carne con le salse più disparate (curry, chili, bar-becue). Sempre gran presenza di totani e gamberi. Riso in svariate fattezze, anche pasta di buona qualità. Gran numero di verdure crude, cotte e gratinate. Dolci a profusione e la classica frutta tropicale. 
Un bar discreto ed accogliente anch’esso isole maldive fotografie video informazioni isole maldive racconto viaggio angaga resort isola di angaaga atollo di ari sud aprile 2007 by Alfredo utente forum maldive alzappav56 direttamente sulla lagu-na permette di trascorrere un po’ di tempo nel dopo pranzo e cena sorseggiando buoni cocktail tropicali ed anche discreti espresso. Completano l’attrezzatura dell’isola un buon diving, il solito shop, una sala internet con collegamento veloce ed una fornita biblioteca. Dimenticavo i due splendidi gatti maldiviani. A contorno della hall uno splendido pontile ripieno di fior di loto. Animazione nessuna ma solo il piacere di gustarsi in tutta serenità lo sciabordio delle onde del mare,l’alito serale del vento, il luccichio delle stelle ed il chiarore della luna tra le palme dell’isola. Un incanto! L’organizzazione delle gite è lasciata alla li-bertà individuale:nei pressi della hall vengono lasciati i documenti che illustrano le modali-tà, i costi ed i tempi della gita: chi desidera si iscrive e va. Pochi fronzoli e nessuna pres-sione. Una settimana di sole continuo (un solo acquazzone serale al primo giorno), cielo azzurro e pochissime nuvolette bianche piene di vento a fare da contorno; un mare piatto e turchese che ci ha fatto passare ore e ore immersi ad ammirare lo spettacolo della natu-ra che sa offrire. Ed ogni giorno qualcosa di nuovo e bellissimo. I giorni passano sempre troppo, troppo velocemente; c’è sempre qualcosa altro da fare e da vedere. Ma anche stavolta arriva il giorno della partenza; un ultimo sguardo alla laguna incantata e poi via con l’idrovolante per Male; lì solito giro nelle piccole bottegucce dell’aeroporto per gli ultimi regali, l’incontro con i ragazzi di Pavia anch’essi entusiasti della loro settimana a Kuramathi e poi dentro al tunnel che ci riporterà a casa con ancora e sempre più nel cuore l’alito caldo, dolce e inimitabile di queste isole stupende. A presto cari smeraldi della natura.

aprile 2007 by Alfredo (utente forum maldive alzappav56) 

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it