Athuruga dicembre 2005

dicembre 2005 by Elena&Andrea
Racconto di viaggio Athuruga 12 dicembre – 21 dicembre 2005 di Elena e Andrea

Era da marzo, dal nostro ritorno da Zanzibar, che sognavamo questo viaggio…. Eravamo già stati alle Maldive nel settembre del 2003, al Giravaru, e già allora colpiti da un’isola di livello inferiore, chissà, ci chiedevamo sempre, quanto belle potessero essere le Maldive in un resort più distante da Malè e di qualità superiore…. Chissà quando saremmo potuti tornare…. E invece….
Diciamo che un po’ di fortuna nella vita non guasta mai, e vittime di un overbooking presso la struttura della Planhotel a Zanzibar veniamo omaggiati di un soggiorno gratuito presso la stessa struttura da effettuarsi entro un anno…. Beh… aver prenotato un viaggio 3mesi prima, aver pagato il prezzo pieno e ritrovarsi all’aeroporto di Zanzibar e vedersi dirottati in altra isola, non è stato molto piacevole… allora abbiamo tentato la sorte… chiedendo alla società Planhotel di poter usufruire dello stesso voucher in nostro possesso per un’altra delle loro strutture, eventualmente (casuale eh!!!) alle Maldive.. beh che dire… mai ricevuta tanta cortesia a seguito di un reclamo!! Nonostante le strutture alle Maldive fossero di livello superiore rispetto a quella di Zanzibar, la società Planhotel si impegnava lo stesso, visto il disguido verificatosi a venirci incontro esaudendo la richiesta… Unico vincolo: validità del voucher entro natale 2005 e scelta isola fra Thudufushi e Athuruga a loro discrezione a seconda delle disponibilità!!!
Subito inizio a cercare i cataloghi a raccogliere informazioni su internet e mi accorgo di quanto belle e paradisiache siamo queste isole. Deciso indicativamente il periodo mi fiondo da Nadia, la ns. agente di viaggio, che s’informa come dar corso alla prenotazione… Subito ci viene comunicato che l’isola sarà Athuruga!! Pertanto acquistiamo il solo volo e il trasferimento in idrovolante da Hotelplan e attendiamo con impazienza che il tempo voli e che il 12 dicembre arrivi in fretta!
Sinceramente non riuscivo a crederci, non mi sembrava assolutamente vero di partire per un viaggio simile… visti i prezzi da catalogo che sicuramente per un viaggio di una sola settimana non avremmo mai speso!! 
Eppure alle ore 21.00 partiva il ns. volo con la Livingstone proprio per Malè!!! Sul viaggio non mi soffermerei se non per dire che mi aspettavo di trovare gli stessi servizi offerti dalla Lauda in economy... tipo scelta di menu e televisorini con scelta di programmi per ogni postazione cosa che invece….
Dopo uno scalo a Colombo, finalmente iniziamo a sorvolare gli spettacolari anelli corallini di questo paradiso terrestre, al contrario della volta successiva atterriamo subito senza dover aspettare, viste le dimensioni ridotte della pista di volo, il nostro turno. Per tanto niente giro panoramico forzato… peccato!!!
Fantastico… il caldo ci avvolge e l’inverno torinese è solo più un lontano ricordo!! Ritirati i bagagli, cerchiamo il ns. assistente Hotelplan e il vedere i ns. nomi nella lista di Athuruga è veramente l’inizio del sogno fatto realtà… beh… un po’ di timore di esser dirottati in altro resort ce l’avevamo!!! Così saliamo sul pulmino che ci porta nell’area di partenza degli idrovolanti e consegnate le valigie per il check in attendiamo il ns. turno… così nel mentre facciamo subito amicizia con una coppia di ragazzi in viaggio di nozze reduci da un tour dello Sri Lanka e con loro trascorreremo tutto il resto della ns. indimenticabile vacanza!
L’idrovolante è un’esperienza indimenticabile, lo spettacolo che si vede dai finestrini è stupefacente.. tanti isolotti alcuni abitati altri completamente deserti. Uno spettacolo difficile da descrivere! 
Dopo circa una ventina di minuti ecco che la riconosco… è lei Athuruga… vista dall’alto è proprio come nel catalogo, una piccola isoletta fittissima di vegetazione orlata di sabbia bianchissima con un mare di un azzurro trasparente. Atterriamo in una piattaforma apposita e un dhoni è già pronto per portarci al pontile dell’isola. Veniamo accolti da Edoardo, il capoanimatore, che ci fa accomodare nei divanetti della reception dove son già pronte delle salviette bagnate e profumate, un cocktail rinfrescante e degli squisiti spiedini di frutta.
Compilati alcuni moduli ci viene assegnata la ns. camera, la n. 7. Ci accorgiamo con gran sorpresa che è una camera di quelle direttamente sul mare, lato tramonto e perfino già ristrutturata! Bellissima!
Sistemiamo un po’ i ns bagagli e da qui veramente inizia la ns. vacanza.
Purtroppo per i primi tre giorni il tempo non è dalla nostra parte, il monsone sta cambiando direzione per cui per due gg siamo coperti solo da pioggia e nuvole e così ne approfittiamo per fare dello snorkelling.. il resto della settimana però ci ripagherà con delle giornate fantastiche quasi senza nuvole. Veniamo alla descrizione del resort.

STRUTTURA
L’isola non è molto grande, in circa 10minuti si fa il giro completo a piedi. La parte più suggestiva è quella dove ci sono le camere, in quanto ci sono molte palme che rendono il paesaggio veramente da cartolina. 
Centralmente, collegati fra di loro, sono disposti il ristorante che gode di vista sul mare, i due bar di cui uno direttamente nella spiaggia, la reception, il centro diving, il water centre e una zona a forma di piazzetta con ai lati una boutique, un drug store, una sartoria e una gioielleria. 
Inoltre è presente all’interno dell’isola un centro benessere, Serena Spa, che propone un sacco di trattamenti ayurvedici.
Caratteristico passeggiare sul pontile e intravedere fra i coralli, che emergono con la bassa marea, una moltitudine di pesci dai mille colori.

CAMERE
Ne esistono di due tipologie, 46 beach bungalow situati sul perimetro dell’isola tutti vista mare e 5 garden bungalow leggermente più arretrati rispetto al mare disposti diagonalmente e uno di fianco all’altro. Il mare comunque dalla veranda si nota abbastanza. Alcune camere erano già ristrutturate come la nostra, con pavimento in legno e mobili scuri. La camera è enorme, il letto quasi a tre piazze, ben due armadi a due ante e uno più piccolo con il frigobar sempre pieno. Il bagno inoltre ha due lavandini, una specchiera enorme e il tipico bagno maldiviano con la doccia all’aperto. Ogni camera inoltre possiede una bellissima veranda con tavolino, due sedie e giardinetto di sabbia e conchiglie. Le camere sono tutte immerse nella vegetazione, per cui c’è da dire che dalla vetrata della camera il mare si intravede solo dagli alberi. Le camere 1 e 2 invece godono di una vista tramonto spettacolare e inoltre non hanno vegetazione davanti. 
La pulizia delle camere è curata in ogni dettaglio. I room boy la sistemano tre volte al giorno e ogni sera prima di andare a dormire le lenzuola del letto cambiano aspetto, ventagli, cuori, onde… la penultima sera anche addobbate con dei fiori colorati.

SPIAGGIA E LAGUNA
Athuruga ha una laguna immensa che avvolge metà isola, nella restante metà si restringe per facilitare l’accesso al reef. La maggior parte delle camere, però, sono posizionate nelle metà dell’isola dove la laguna è più ampia. Lungo tutto il perimetro dell’isola vivono dei simpatici squaletti pinna nera che circumnavigavano l’isola tormentando i raggruppamenti di piccoli pesciolini che si muovono in gruppo. 
La spiaggia principale, quella comune a tutti, è enorme, tanto che alle 17.30 si può giocare a calcio. Invece, le spiaggie delle camere sono più piccole e intime delimitate da piccoli muretti formati da pietre, come si nota nelle foto allegate. 
Per lo snorkelling sono presenti tre pass. Il reef è molto ricco di pesci, tartarughe e coralli.

CUCINA
La varietà e la quantità dei piatti è notevole. Tutti i pasti sono a self service, e per ogni camera è previsto un tavolo fisso per tutta la durata della vacanza.. se però volete spostarvi o mangiare con altre persone i camerieri, molto gentili e sempre sorridenti, sono pronti a soddisfare ogni vostra esigenza. A colazione inoltre, se lo desiderate, al posto del solito latte e caffè che ovunque vi servono con ¾ di caffè e uno di latte, potete ordinare un cappuccino proprio come siamo abituati a berlo a bar… che servizio… e ogni mattina il cameriere, appena ci vedeva arrivare sapeva già cosa portarci.
Unico neo, secondo il nostro parere o meglio secondo le nostre aspettative, è la poca quantità e varietà di pesce. È sempre presente un piatto freddo e uno o due caldi a seconda del pasto, ma dopo un po’ hanno tutti lo stesso sapore… Forse il ristorante è troppo orientato a soddisfare i palati europei che proporre cibi locali.. avrei, diciamo, preferito al posto di piatti di salumi e formaggi importati, carne di pollo e addirittura di agnello e ben due tipologie di piatti di pasta, molta più varietà di pesce che certo in quel mare non manca. 
Alla fine della vacanza, una sera il cameriere ci ha invitato ad accomodarci sulla spiaggia dove aveva preparato un tavolo apposito per noi… molto suggestivo!
Inoltre l’ultima sera il tavolo era addobbato con fiori o con disegni tipo delfini con del riso colorato!

ALL INCLUSIVE
Ad Athuruga tutto è all inclusive!! Oltre alle bevande ai pasti e ai bar, anche il mini bar in camera, il servizio lavanderia, l’uso di attrezzatura sportiva, animazione, due escursioni, snorkelling guidato… Qualsiasi cosa desideriate, basta chiedere. Inoltre al briefing del primo giorno viene offerto a tutte le signore un buono di 10 minuti per un massaggio presso il centro Spa. Lo stesso buono inoltre, viene regalato al vincitore del torneo giornaliero che l’equipe di animazione organizza.

SPORT/ANIMAZIONE
Il resort dispone di un water centre che oltre ad organizzare escursioni, fornisce tutta una serie di attrezzatura all’inclusive, il noleggio gratuito di maschera, pinne e boccaglio, sport acquatici quali canoa, catamarano. Inoltre all’isola è presente un biologo che tutti i giorni sia al mattino che al pomeriggio accompagna gli ospiti a far snorkelling sotto la sua guida. Inoltre è disponibile anche fornire informazioni circa la formazione degli atolli e le centinaia di specie di pesci che popolano questo fantastico mare attraverso dimostrazioni in power point!
A pagamento solamente il centro diving: The Crab.
Giornalmente ci sono attività di animazione ma molto molto soft. Streching e acquagym, un torneo di freccette, bocce o ping pong al pomeriggio, pallavolo e tutte le sere uno spettacolino. Attività che vengono proposte solamente a chi desidera parteciparvi. 

ESCURSIONI
Nel pacchetto All Inclusive sono comprese un’escursione all’isola dei pescatori e la pesca al bolentino al tramonto. Fra le altre escursioni.
- isola deserta, 20 dollari, a circa un’ora da Athuruga.
- Visita a Thudufushi, 30 dollari.
- Robinson Crosue, 80 dollari a coppia. Escursione per sole coppie all’isola deserta. Un’esperienza unica e romanticissima in completa solitudine con il proprio partner, immersi in una rigogliosa vegetazione e un mare trasparente.. da provare!! Inoltre far snorkelling è ancora più suggestivo rispetto ad athuruga in quanto essendo l’isola disabitata il reef è molto più ricco, le tipologie di pesci sono le medesime, ma la quantità è notevole. 
- Quasi tutte le mattine uscita di snorkelling con il dhoni, 25 dollari.
- Snorkelling notturno, 30 dollari
In tutte le escursioni durante il tragitto in dhoni vengono serviti piatti di frutta fresca e bibite. Anche all’isola deserta fra un bagno e l’altro a nostra completa disposizione un frigo pieno di bevande,e vassoi di dolcetti e frutta.. addirittura caffè e the caldo!

THUDUFUSHI
L’escursione viene effettuata di venerdì, si parte al mattino e prima di arrivare all’isola ci si ferma in un punto dell’oceano chiamato Panettone per dello snorkelling. Arrivati a Thudufushi si ha a disposizione per il gruppo di una camera e dopo il pranzo un’oretta di relax prima di ritornare. Purtroppo proprio quel giorno la giornata non era affatto delle migliori, pertanto non abbiamo potuto godere delle bellezze dell’isola. Anche se comunque mi aspettavo qualcosa di più dalla tanto decantata thudufushi… Purtroppo essendo quasi al confine dell’atollo il mare sta portando via parte della spiaggia, pertanto per evitare il fenomeno di erosione sono disposti lungo la spiaggia delle aree comuni dei sacchi di sabbia.
La laguna inoltre è molto ridotta soprattutto se paragonata a quella di Athuruga. 
Per quanto riguarda la struttura invece è molto simile a quella di Athuruga, se nonché a Thudufushi c’è una spettacolare terrazzina con tavolini direttamente sul mare, inoltre anche il pontile essendo molto lungo ha un fascino particolare. Le camere sono pressoché identiche, anche se ancora da ristrutturare, ma a differenza di quelle di Athuruga hanno una vista migliore in quanto non circondate completamente dalla vegetazione. Le camere intorno alla 18 dove eravamo momentaneamente alloggiati, hanno una bella vista su un isolotto di fronte disabitato.

Il resto della vacanza l’abbiamo passato nel più completo relax, sollazzati sotto il sole o sott’acqua a far snorkelling fra le miriadi diverse di specie di pesci…. Ad Athuruga per godere al meglio del sole l’orologio viene spostato avanti di un’ora rispetto a Malè… pertanto il sole tramonta alle 19 e ogni tramonto ha qualcosa di unico.
Purtroppo tutte le cose belle finiscono troppo fretta e arrivato il giorno della partenza abbiamo riprovato il brivido e l’entusiasmo dell’idrovolante e la tristezza del volo del ritorno… a darci l’addio un tramonto color fuoco dal finestrino.

Arrivederci Athuruga e un enorme abbraccio a Marco e Alexandra. 
dicembre 2005 by Elena&Andrea

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it