Overbooking

Il Reg. CE 261/2004 tutela quei passeggeri che muniti di regolare biglietto aereo e prenotazione confermata, si vedono negare l’imbarco per colpa dell’overbooking, ovvero subiscano dei danni derivati dal ritardo della partenza dell’aereo o dalla sua cancellazione.
In particolare l’overbooking è una prassi adottata praticamente da tutte le compagnie aeree e consiste nel vendere più biglietti di quanti siano i posti a disposizione. In questi casi i passeggeri hanno diritto ad alcune forme di risarcimento:
· il rimborso del prezzo del biglietto, in denaro, in buoni viaggio o altri servizi, a scelta del passeggero oppure il primo volo possibile fino a destinazione o un volo in data successiva, a scelta del passeggero. 
· risarcimento automatico di 250 € per le tratte inferiori o pari a 1500 Km; 400 € per tutte le tratte tra 1550 e 3500 km; 600 € per le altre tratte
· offrire gratuitamente una telefonata o fax o telex al luogo di destinazione; pasti o rinfreschi; il pernottamento in albergo; il trasporto fino a destinazione se il passeggero sceglie di atterrare in un altro aeroporto. 
Inoltre i risarcimenti e i servizi elencati non devono essere richiesti dal passeggero ma devono essere erogati automaticamente dalla compagnia aerea. Nel caso in cui si effettua un viaggio tutto compreso, la compagnia aerea rimborsa il tour operator, che girerà le somme al turista. 
In ogni caso tale Regolamento non preclude la possibilità di richiedere gli ulteriori danni (patrimoniali e non) subiti dal passeggero in conseguenza dell’overbooking, del ritardo o della cancellazione del volo.
In particolare si potrà, in via giudiziaria, ottenere il risarcimento per danno esistenziale derivante dallo stress patito dal passeggero –oramai concesso dalla maggior parte dei Giudici di Pace- ed inoltre quello per la c.d. perdita di chance lavorativa, qualora l’overbooking, il ritardo o la cancellazione, causino lo slittamento di impegni di lavoro nonché un pregiudizio alla propria professionalità, oltre al rimborso di tutte le spese sostenute.
Consigli pratici:
1. Conservare sempre le ricevute di tutte le spese sostenute a causa del ritardo-cancellazione o overbooking aerea.
2. Prendere il nominativo di qualche altro passeggero presente al momento del Vs. negato imbarco (spesso le compagnie aeree cercano di attribuire una responsabilità al passeggero, reo di essersi presentato tardivamente al banco check-in).
3. Nel caso in cui abbiate subito ulteriori danni a causa del ritardo-overbooking non firmate alcun tipo di liberatoria che non vi permetterebbe di ottenere ulteriori risarcimenti.

Per consultare on-line il nostro esperto legale e per avere ulteriori informazioni 
partecipa al forum del sito TuttoMaldive.it, nella sezione "Tutela legale"
troverai i consigli legali per sapere se vi sia la possibilità di ottenere un qualsivoglia risarcimento dei danni subiti durante un viaggio:

Clicca qui per il Forum dedicato alle isole Maldive

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive
www.tuttomaldive.it