Dhiggiri Sea Club 2004  
Marzo 2004 by Patty&Manuel
Nel Marzo 2004, Patti ed io decidemmo di battezzare il Nostro innamoramento nel luogo che avrebbe conquistato per sempre le Nostre Anime. isole maldive foto informazioni consigli utili dhiggiri sea club isola di dhiggiri atollo di felidhoo marzo 2004 by Patty&Manuel Puntato l'indice sul mappamondo in corrispondenza dell'Oceano Indiano, scegliemmo come meta l'arcipelago maldiviano. I canoni di scelta dell'Atollo e della rispettiva struttura furono da subito stabiliti tenendo conto delle ridotte dimensioni dell'isola e del ristretto numero d'utenze, così da esaltare il più possibile quella che dovrebbe essere la filosofia di una vacanza alle Maldive: simbiosi Natura-Uomo. Sfogliando i cataloghi e le pagine d'internet, entrambi i cuori cessarono di battere alla vista di un isola grande poco più di due campi da calcio: 
DHIGGIRI.
Facente parte dell'Atollo di Felidhu, il fazzoletto di sabbia accoglie gli ospiti in scenografiche capanne costruite con coralli e foglie di palma, tutte a due metri dal bagnasciuga (tranne, ovviamente, i pochi over-water emergenti dall'acqua) e riparate dalla florida vegetazione che è anche dimora di curiosi ed affascinanti volatili (nonchè di sensazionali ed innocui pipistrelli giganti). Eccezione fatta per il molo isole maldive foto informazioni consigli utili dhiggiri sea club isola di dhiggiri atollo di felidhoo marzo 2004 by Patty&Manuel d'approdo, ogni struttura artificiale sembra essere intenzionalmente bandita: niente vialetti, tettoie in plastica, murature, piscine, campi da gioco (esiste solo una rete per il beach-volley)... Persino il ristorante, affacciato sull'oceano, ha tavoli e sedie affondati in sabbia fine e bianchissima. Con il solo orologio biologico in dotazione, abbiamo trascorso giornate indelebili, capaci di partorire ricordi che serviranno in eterno a risollevarci da ogni grigio pensiero. L'ossìmoro dell'intero soggiorno è stato il rendersi conto di abitare un'isola minuscola e d'avere contemporaneamente poco tempo a disposizione. Sebbene l'organizzazione delle attività consenta di sfruttare interamente le 12 ore di luce solare, ci si è trovati a consumare il tardo pomeriggio con il rammarico di non aver salutato, nuotando, un numero sufficiente di creature marine, o di non aver contato tutti i colori che il mare cambia di ora in ora. Amarezza scacciata, tuttavia, dai paradisiaci tramonti incorniciati da miti nuvole all'orizzonte. Due escursioni al giorno laggiù, al di là della barriera corallina, a conoscere tartarughe, pesci pappagallo, razze, murene e...con la fortuna isole maldive foto informazioni consigli utili dhiggiri sea club isola di dhiggiri atollo di felidhoo marzo 2004 by Patty&Manuel che di solito i "principianti" hanno, squali e delfini. L'esistenza sull'isola è vissuta in funzione dell'Oceano, ed esso ricambia l'importanza datagli donando solo ciò che delle Sue definizioni è più incantevole: tinte impossibili da riprodurre, moti ondosi soavi come sinfonie d'orchestra, temperature dell'acqua e dei venti che permettono lunghi bagni anche al largo, e la purezza che ogni angolo del Pianeta vorrebbe godere. L'impatto con la cultura indigena non costituisce assolutamente un problema. L'educazione che ognuno di noi dovrebbe avere, consente di affrontare le usanze islamiche (riscontrabili per lo più solo durante escursioni nelle isole abitate dai nativi) senza imbarazzi. La presa di coscienza delle numerose informazioni raccolte in Rete o nei vari testi a tema, ci hanno permesso di arrivare preparati al viaggio, al clima, alla religione del luogo, e anche alla preparazione dei bagagli. In valigia, infatti, abbiamo adagiato solo diverse t-shirt, costumi, parei, creme protettive ed idratanti e i set per lo snorkeling (disponibili, in prestito, anche in loco). Difficile, perciò, dare parola alle esperienze vissute laddove è ancora naturale e logico convivere con i Sogni. Del resto, fare ritorno a casa e svegliarsi dunque dalla fantasia, permette di riaddormentarsi ancora, e sperare in nuove, strabilianti emozioni. 
ManueL
Marzo 2004 by Patty&Manuel


www.tuttomaldive.it