Blue Panorama (BPA 3100) & Alpitour 2004
by Sampei

Pubblichiamo il testo della lettera raccomandata spedita ad Alpitour da Sampei per i disservizi subiti in occasione del viaggio  alle Maldive - isola di Alimatha - nel febbraio 2004, con la partenza ritardata di 1 giorno per problemi tecnici della compagnia aerea Blue Panorama (volo BPA 3100). 

Spett/le:

ALPITOUR
SEDE

OGGETTO:Mancata partenza BPA 3100 Maldive.

Vi scrivo per informarvi della mancata partenza del volo BLUE PANORAMA di lunedì 16 febbraio 2004 descrivendo tutto ciò che è successo.
Intanto il volo che doveva partire mi sembra alla porta 23 viene spostato alla porta 1,poi annunci di ritardi su ritardi fino alla cancellazione del volo che avviene intorno alle 00:00 del martedì.
Ci dicono che il volo potrebbe partire il giorno dopo e ci offrono un pernottamento a spese della compagnia al Hotel Hilton.
Nessuna assistenza e/o accompagnamento in hotel, che facciamo a piedi trovando a quell’ora tapis rulants e porte chiuse andiamo a letto intorno alle ore 01:30 mia moglie e mia figlia infreddolite si beccano tosse, mal di gola, e starnuti vari che comprometteranno di molto la vacanza alle Maldive.
Il giorno dopo arriva finalmente un assistente Alpitour all’hotel che ci consegna la lettera di rimborso e ci accompagna in aeroporto.
Premetto che non avevamo bagaglio perché la responsabile BLUE PANORAMA ci aveva consigliato di non ritirarlo per non aggravare il ritardo (già previsto) della partenza dell’indomani quindi passiamo la notte privi delle cose più necessarie sia all’igiene che al freddo (niente pigiami ecc ecc.)
All’indomani ci informano che dobbiamo andare a Milano con un aereo della compagnia ed un equipaggio appena rientrato da Cuba.
Io ho perso un parente in disastro aereo a Milano e fino ad adesso, né porto ancora le conseguenze, specie in gennaio e febbraio mi sono sempre rifiutato di partire da MXP, però devo andare comunque, se voglio partire per Malè, oltretutto rischiando anche per mia moglie e figlia.
Devo prendere dei tranquillanti e l’arrivo ed il decollo da Milano sono bruttissimi forse sia per il mio stato d’animo che per la nebbia che per l’equipaggio stanco.
A Milano fa ancora più freddo ci fanno scendere dall’aereo salire in un autobus aspettare ad una porta controllando ancora una volta tutti i ns documenti e bagagli e salire su il nostro aereo che ci aspetta a pochi metri dal primo tutta l’operazione inutile ci espone ancora di più al freddo di Milano e alla rabbia.
I passeggeri ormai non c’è la fanno più ma saliamo su l’aereo che parte per Malè.
All’arrivo a Malè mia figlia provata per l’esperienza stà male e vomita forse anche per la schifezza di pasto servito a bordo, alla vista di mia figlia che rimette, anche mia moglie non riesce a trattenere il suo stomaco che segue quello della bambina.
Arriviamo ad Alimathà ma passiamo tutto il giorno dell’arrivo in camera per ovvi motivi, abbiamo i panni sudati e/o puzzolenti ed una faccia da naufraghi.

Le mie conclusioni sono che secondo me tutto ciò va ben oltre il rimborso di una quota a persona.
Inoltre i ns disagi sono aumentati sia dallo spostamento non previsto all’aeroporto di Milano Malpensa e anche dai disagi (come i nostri sopportati da nostra figlia).
Se nostra figlia stà male anche noi stiamo male e se già stiamo male staremo anche peggio.
Voi poi non considerate minimamente la bambina,anche se è come quota di catalogo gratis, paga ad Alimathà una quota di soggiorno di 6 $ a notte.
Chiedo un rimborso in denaro che tenga presente di tutte queste cose su riportate nel racconto e anche di cose non dette (quali telefonate all’agenzia e familiari,acquisto di medicinali a Roma,acquisto di generi alimentari e bevande necessarie fino all’imbarco sul volo).
Distinti saluti.

   Allego alla presente la lettera consegnataci a Roma dalla vs incaricata Alpitour.

Sampei ci segnala inoltre che:  Il tour operator Alpitour a seguito del fatto propone il rimborso della sola quota soggiorno di un giorno. 

Spettabile Claudia e Dario a distanza di oltre 1 mese dal fatto oggi 24/03/2004 mi ha telefonato l’agenzia dicendomi che l’assegno dell’Alpitour è arrivato, in totale euro 260 per un giorno in meno di vacanza.
Tenete presente che noi abbiamo pagato una quota da catalogo di 1950 euro a testa (2 adulti+bimba gratis).
Se dividiamo la quota per i 9 giorni e poi moltiplichiamo per 2 persone (io e mia moglie) la cifra che risulta è di 433 euro.
Non riesco proprio a capire da dove può uscire una quota di 260 euro, anche in riferimento a quello che riporta la lettera/fax consegnataci dall’incaricata Alpitour di Roma.
Secondo me un grande tour operator quale Alpitour che si affida a compagnie come BLUE PANORAMA con una flotta totale di soli 2 B. 767 adibiti al lungo raggio non può essere sorpresa di avere questi inconvenienti.
Infatti se un aeromobile ha un guasto e l’altro è in giro per il mondo, la compagnia con cosa ci porta a destinazione ???
Sono momenti difficili per tutti ma se i tour operator perseverano ad ignorare queste cose il futuro non può essere che ancora più nero.
Distinti saluti.

Sampei
 

contattaci per pubblicare le tue lamentele e disservizi subiti prima, durante e dopo un viaggio alle isole maldive

Contattaci per la pubblicazione delle tue lamentele

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive