Kuda Rah - Club Vacanze
gennaio 2004 by Antonio, Filippo &C.

Pubblichiamo il testo della lettera di lamentele spedita da Antonio e Filippo al tour operator Club Vacanze per i disagi e i disservizi subiti in occasione del viaggio al Kuda Rah resort nel gennaio 2004. 

Vi facciamo notare dalla Ns. richiesta di risarcimento che avevamo 2 fotografie delle lamentele di Antonio e Filippo nei confronti del tour operator club vacanze parmatour per i disagi e i disservizi subiti in occasione del viaggio al kuda rah resort isola di kudarah atollo di ari sud nel gennaio 2004bambine di 1 anno e che hanno sempre e solo mangiato liofilizzati che fortunatamente ci siamo portati dall'Italia nonostante nei cataloghi e la stessa Ns. agenzia proponesse il resort anche per bambini di qualsiasi età. Vi inviamo inoltre le foto che testimoniano in che situazione erano i Ns. bagni e la zona adiacente alle Ns. camere considerando che abbiamo pagato euro 8750 circa a coppia. Sappiamo inoltre che a causa dei disguidi finanziari da tutti conosciuti di Parmatour molte agenzie non vendevano più pacchetti Club Vacanze dai primi di Dicembre 2003.

 

Spettabile: Club Vacanze
Raccomandata A.R. Via Emilia Est 216/A
43100 Parma

Per conoscenza:
Agenzia Montegrappa
36061 Bassano del Grappa VI

Bassano del Grappa 09.01.2004

OGGETTO : reclamo con richiesta di risarcimento Ns. soggiorno a Kuda Rah Club , tour operator Club Vacanze dal 29.12.2003 al 06.01.2004

Avevamo fatto richiesta alla Ns. agenzia di un soggiorno esclusivo e confortevole atto a soddisfare le Ns. esplicite richieste sia inerenti alla struttura che ovviamente al servizio. Ci e’ stata proposta l’isola di Kuda Rah di CLUB VACANZE tour operator già da noi conosciuto avendo soggiornato precedentemente sempre alle Maldive a Budhuithi.
Ripropostoci è stato da noi ben accettato conoscendo lo standard qualitativo che normalmente offriva o avrebbe dovuto offrire, constatato inoltre , che la Ns. agenzia lo ha addirittura proposto come un resort di un livello leggermente superiore a Budhuithi e precisamente come un resort di lusso atto a soddisfare le Ns. richieste di trascorrere una vacanza per così dire esclusiva con uno standard qualitativo alto determinato anche da un prezzo che a coppia , nonostante il periodo comprendesse il Capodanno, (29.12.2003 / 06.01.2004) e’ stato di 8700 euro c.ca.
Precisiamo che oltre alle esigenze di noi adulti (2 coppie)avevamo subito precisato che con noi c’erano 2 bimbe di 1 anno , chiedendo quindi se tale struttura fosse idonea a bambini di quest’età. Ci viene risposto dall’agenzia che pur non essendoci strutture e servizi specifici l’assistenza al resort sarebbe stata a Ns. disposizione a riguardo di poche cose concernenti l’alimentazione, l’elasticita’ negli orari di pranzo e cena e la possibilità di avere della frutta il pomeriggio . L’agenzia ci sottolinea che non c’era problema bastava chiedere al Ns. mettre a Kuda Rah il quale sarebbe stato a Ns. disposizione. La Ns. richiesta era di un semplice brodo vegetale ( acqua+ 3 tipi qualsiasi di verdure es.: carota+patata+zucchina) in quanto la pastina la fornivamo noi.
Fin dal Ns. arrivo si è presentata una situazione ben diversa e a Ns. avviso completamente inadeguata sotto ogni punto di vista; dalla struttura alla spiaggia al servizio ed infine alla disponibilità del personale italiano che a partire dal Direttore, tale Sig. ELIO , si e’ dimostrata poco seria e professionale rasentando spesso la maleducazione e l’arroganza; ogni Ns. più banale richiesta sembrava un problema insormontabile e le giustificazioni erano veramente futili .

Di seguito elencheremo tutte le inefficienze da noi riscontrate nel corso del Ns. soggiorno a Kuda Rah precisando che le Ns. aspettative, garantite dalla Ns. agenzia in base al livello di viaggio prescelto e al tour operator di rinomata fama, non sono state affatto soddisfatte.

1) COCKTAIL DI BENVENUTO:
dopo quasi 24 ore di viaggio tra aereo idrovolante e barca (atteso 2 ore a  Male’ per il trasferimento in idrovolante) arriviamo a Kuda Rah dove il direttore senza neanche presentarsi ci offre 4 succhi di frutta (erano le 14.20) specificando che se volevamo pranzare dovevamo sbrigarci perchè il ristorante chiudeva alle 14.30 .(il tutto nella hall del resort.)
Distrutti dal viaggio chiediamo prima di rinfrescarci e , sempre il direttore, ci offre verbalmente delle pizzette e della frutta fresca.
Sbigottiti al Bar del resort troviamo un piatto con 4 trancetti di pizza da frigo e per le bimbe 2 kiwi e 2 pompelmi. A parte la tipologia della frutta inadeguata il tutto ci è stato servito senza posate e la presentazione era pessima .

2) BUNGALOW :
ci sono stati assegnati il bungalow nr. 10 e 11. Appena entrati nell’11 si è presentato ai Ns. occhi fronte bagno un accumulo di formiche giganti di un diametro di 30 cm c.ca (il capo animazione di Silea TV ci dice che e’ causato dalla scarsa pulizia) sembrava un nido che si stava cospargendo in tutta la stanza, saranno state centinaia di formiche; chiamata la reception sono arrivati gli inservienti i quali hanno cosparso il
pavimento di DDT estremamente pericoloso soprattutto per la bimba .
I bungalow esternamente sembravano carini e ristrutturati, gli interni erano sicuramente spaziosi ma i vari optional menzionati anche da catalogo non funzionavano.
La tappezzeria dei divani macchiata, la televisione in entrambi i bungalow non ha mai funzionato per tutta la settimana nonostante la Ns. segnalazione al Direttore. I tendaggi tinta panna senza scurini , strappati dal supporto nel muro, a causa dei quali non c’era possibilità di riposare al buio di giorno.
I bagni erano veramente malconci: la vasca scrostata con la ruggine e rattoppata qua e la’ nel suo interno con qualche spennellata per cercare di coprirla, i Phon rotti non funzionanti, la doccia maldiviana (all’aperto) con il telefono che non rimaneva fissato all’apposito supporto, gli scarichi del lavandino e e della vasca otturati. I primi 2 giorni in cui ha piovuto potevamo fare la doccia solo dentro la vasca tutti con le scarpe soprattutto le bimbe per il pericolo di ferirsi con la ruggine. Si presentavano anche sotto il phon buchi sul muro.
Gli asciugamani a disposizione forse un tempo erano bianchi ma quelli a noi forniti erano grigi per la quantità di volte che sono stati lavati , bucati ed in alcuni punti quasi trasparenti dall’usura e sporchi di ruggine.
Tutto cio’ che era stato definito standard di lusso non si poteva neanche de-
finire spartano ma vecchio e uso.
Quello che definiscono giardinetto nel bagno adiacente alla doccia all’aperto non e’ altro che 1 mq. di terra con qualche ramoscello raso al suolo. Siamo a precisare che si è trattato della settimana di Capodanno, la settimana in assoluto più costosa , e per esperienza , qualsiasi tipo di struttura dovrebbe essere al TOP in tutti i suoi aspetti essenziali e non.
Passando agli esterni dei bungalow l’unica zona da noi praticabile era la passerella che portava al mare e il portichetto adiacente al bungalow perchè il Ns. esterno era costituito , nonostante fossimo fronte mare , da pneumatici usati, calcinacci ,ferraglie varie e chiodi arrugginiti, potevamo tenere le bimbe solo chiuse in camera.

3) BUFFET
per quanto riguarda il cibo il buffet era molto ridotto e la qualità medio bassa assenza praticamente totale di frutta fresca ( o solo anans o solo melone) pochissima verdura fresca (carote e cetriolo sempre) le verdure erano quasi totalmente inscatolate e ripresentate giorno dopo giorno sempre le stesse talmente mal mimetizzate da risultare veramente palese. Pesce e carne cucinati sempre allo stesso modo con menu’ serali da far rabbrividire pensando di essere alle Maldive. Alcuni erano veramente inappropriati e scadenti.
A colazione presentavano 3 vasetti di yogurt (eravamo in 60 persone c.ca e noi alle 08.30 eravamo sempre al buffet) il giorno 04.01.04 lo yogurt aveva scadenza il 03.01.04 (era scaduto) . Conosciamo il problema degli approvigionamenti , che è comune a tutte le isole Maldiviane ma rispetto alle Ns. esperienze precedenti, sia in villaggi di gestione italiana che maldiviana , qui la qualità e la varietà del cibo è stata la peggiore in assoluto.
Alla Ns. richiesta di un brodo vegetale senza sale al cuoco (la pastina la fornivamo noi) abbiamo ricevuto come risposta dal cuoco (Andrea) che non sapeva se poteva farlo doveva vedere se durante la notte arrivavano le verdure perchè la fornitura arrivava ogni 15 giorni . Rispecifichiamo che era la settimana di Capodanno .
Abbiamo chiesto al cuoco se era possibile far mangiare le bimbe prima dell’apertura del ristorante visto che due bimbe di 1 anno hanno esigenze diverse da bambini di 4/5 anni. La risposta dal cuoco e’ stata che alle 12.00/12.30 era l’unico momento in cui lui poteva pranzare.
Fortunatamente nonostante le garanzie forniteci dalla Ns. agenzia abbiamo portato con noi per scrupolo delle bustine di brodo liofilizzato e per tutta la settimana hanno mangiato quelle .
Ogni giorno alle 12.00 portavamo al cuoco le bustine lui stava pranzando e alla Ns. richiesta di far bollire dell’acqua per sciogliere il liofilizzato ci veniva risposto “e andiamo a fare questo benedetto brodo”; tanto è che giorno dopo giorno diventava sempre più pesante e sgarbato.

Ogni giorno alle 16.00 chiedevamo al bar un frutto per le bimbe, dal bar ci mandavano al ristorante, al ristorante ci dicevano che era chiuso e ci rimandavano al bar e nonostante le segnalazioni al direttore la situazione è sempre rimasta la stessa costringendoci a richiedere la frutta a pranzo la quale ci veniva presentata in un cartoccio di carta stagnola.
I seggioloni delle bimbe non venivano mai puliti il ripiano conteneva sempre briciole e quant’altro dal pasto precedente.
Una coppia proveniente da Bolzano arrivata pochi giorni dopo di noi con  2 bimbi uno di 2 e uno di 3 anni si presenta dal cuoco la prima sera per chiedere una pastina in bianco, il cuoco risponde che non è possibile, che deve essere avvisato il giorno prima e comunque chiede se anche loro avessero avuto delle bustine di liofilizzato perchè era diventato bravo a prepararle .
Non parliamo della disponibilità alla richiesta di poter lavare i biberon con acqua potabile .
In compenso a tutto comunque, abbiamo mangiato grandi quantità di pizza.
Non osiamo pensare a cosa sarebbe successo se non ci fossimo portati le  bustine di liofilizzati dall’Italia che al termine del Ns. soggiorno abbiamo lasciato all’altra coppia di Bolzano con i bimbi piccoli .
Quando una struttura afferma che i bimbi sono ben accetti ad ogni età significa che si dovrebbero almeno comprendere determinate esigenze: i bimbi di 1 anno hanno bisogni diversi da bimbi di 4/5 anni , è incomprensibile il comportamento e le difficoltà riscontrate nella richiesta di piccole cose li’ inesistenti.

4) SPIAGGIA E LAGUNA
La spiaggia era ancora più ridotta da quanto illustrato da catalogo , la laguna quasi inesistente l’acqua bassissima e palesemente molto artificiale.
Nel pomeriggio con il cambio della marea essendoci poco riciclo d’acqua c’era un odore di uova marce (forse era zolfo vista l’origine vulcanica) e l’acqua non raggiungeva il ginocchio , era impossibile all’interno della laguna effettuare una semplice nuotata, il mare all’interno delle barriere si riduceva a due semplici pozzanghere .
La spiaggia poco curata , c’erano in tutto 2 ombrelloni, con le bimbe si poteva stare solo a ridosso dei bungalow fronte spiaggia unica zona ombreggiante. Abbiamo trovato sassi rifiuti e vetri , i lettini sempre in disordine e per finire un ragazzo dell’equipe passava nel pomeriggio chiedendoci gentilmente che se rientravamo dopo le 18.30 dovevamo raccogliere i lettini nella parte alta della spiaggia . Gli eventuali bicchieri dovevano sempre essere raccolti e portati al bar.
I teli mare non erano Club Vacanze c’era scritto bello in grande GOING ONE !!!

Non ci dilunghiamo oltre , sappiate che il giorno dopo il Ns. arrivo constatata la situazione abbiamo telefonicamente informato la Ns. agenzia la quale ha inviato una mail sia al direttore dell’ufficio di Male’ Sig. Jacopo Doria che al direttore del Ns. resort. Noi stessi abbiamo telefonicamente contattato il Sig. Doria chiedendo un trasferimento a Budhuithi e nonostante ci avesse fornito la possibilità di trasferirci non abbiamo potuto farlo perchè non ci poteva essere garantito prima l’orario del trasferimento in idrovolante fino a Male’ e quindi rischiando di dover prendere la barca veloce da Male’ a Budhuithi ( ovviamente pagata da noi 570 dollari) nelle prime ore del pomeriggio e per le bimbe era un rischio .
Il giorno seguente siamo stati contattati dal direttore del Ns. resort che ci dice che se qualcosa non funzionava bastava segnalarlo, noi di pronta risposta affermiamo che stavamo trascorrendo una vacanza da 8700 euro a coppia e che non potevamo stare li’ sempre ad annotare e segnalare le loro inefficienze.
In ogni caso dal ricevimento della mail da parte della Ns. agenzia venivamo salutati con un “salve” senza neanche essere guardati in faccia .
Il giorno prima della Ns. partenza si presenta al Ns. resort il Sig. Doria che riconosciuto dalla voce viene contattato per scambiare due chiacchiere .
Il Sig. Doria annuisce che effettivamente quella è una struttura un po’ spartana poco adatta a bimbi così piccoli ma adatta a praticanti e appassionati sub in quanto nelle zone adiacenti all’isola ci sono moltissimi punti di immersione . Specificando che quella era la settimana di Capodanno ed elencando i disservizi in riferimento ai quali per alcuni punti il Sig. Doria è letteralmente impallidito, con Ns. stupore ci risponde che in certi periodi dell’anno come ad esempio Capodanno non ci si dovrebbe mai muovere. ???????
Ci informa che il villaggio era stato aperto il 19/20 di Dicembre e che il cuoco era stato assunto da poco non aveva mai lavorato prima in Club Vacanze.
Abbiamo anche fatto notare che il Buffet quel giorno era diverso (3 tipologie di frutta fresca etc.etc.)
Fatta amicizia con alcuni componenti dello Staff di animazione in presenza del cuoco un pomeriggio in spiaggia ci dilunghiamo nel chiedere come mai, in un resort a quel livello, potessero esserci cosi’ tanti disservizi: dalla situazione della spiaggia alla struttura al mare stesso. Loro facendosi due risate ci affermano di aver denominato l’isola di Kuda Rah l’isola degli sfigati e che la visione del programma l’isola dei famosi gli era servita per fare esperienza.
Molti degli ospiti del resort si sono lamentati , soprattutto quelli già stati alle Maldive, e al rientro avrebbero fatto le loro rimostranze alle proprie agenzie,ad alcuni di loro abbiamo chiesto la possibilità di conttattarli perchè, nonostante tutto ciò che abbiamo descritto sia stato da noi documentato da immagini fotografiche e riprese con la telecamera, qualche testimonianza di persone presenti e non di parte sono sicuramente più credibili .
Concludendo riteniamo di poter giudicare il rapporto qualità/prezzo di questo viaggio inappropriato , per tutti i motivi sopra descritti riteniamo che la pubblicità, le informazioni e la documentazione esplicativa fornitaci è risultata per così dire non conforme a realtà, idonea solo ad indurci in errore , pregiudicando il Ns. comportamento economico, in quanto lo ha indotto a preferire il pacchetto turistico in questione rispetto ad altri, nel convincimento di poter beneficiare di caratteristiche di servizi e strutture offerti da tale pacchetto turistico ma in realtà inesistenti.
Pertanto gli scriventi invitano i soggetti in indirizzo ad un equo risarcimento dei danni ( da noi valutato del 70%) e dei disagi subiti con un riscontro entro e non oltre 8 giorni.
Impregiudicata, in difetto ogni più opportuna azione in merito : dal diritto di avvalerci dei mezzi giuridici alla divulgazione delle Ns. testimonianze alle più conosciute agenzie di stampa!

Distinti Saluti
Filippo
Antonio  
 

isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it    foto gallery   fotografie delle lamentele di Antonio e Filippo nei confronti del tour operator club vacanze parmatour per i disagi e i disservizi subiti in occasione del viaggio al kuda rah resort isola di kudarah atollo di ari sud nel gennaio 2004

 

contattaci per pubblicare le tue lamentele e disservizi subiti prima, durante e dopo un viaggio alle isole maldive

Contattaci per la pubblicazione delle tue lamentele

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive