Vilu Reef novembre 2004
by Giampaolo&C

Pubblichiamo le lamentele  di  Giampaolo&C nei confronti del tour operator Sprintours per i disagi e i disservizi subiti durante il soggiorno al Vilu Reef resort  isola di Meedhuffushi nel novembre 2004. 

Spett.le Sprintours Tour Operator,
Spett.le Agenzia Alimania Viaggi e Turismo Srl,

Il sottoscritto Gabrielli Giampaolo, a nome anche dei Sigg. Dovesi Giorgio, Gabrielli Flavia e Frisan Katya, porta a conoscenza che durante il soggiorno effettuato c/o il villaggio Vilu Reef Resort & Spa Club Prestige alle Maldive dal 29/11/04 al 07/12/04:

  • Siamo stati sistemati in due Beach Villas (n° 152 e n°153) confinanti con il cantiere per la costruzione delle overwater, cantiere in piena attività dalle prime ore del mattino fino alle tre della notte (caterpillar in movimento, seghe elettriche e battito incessante di martelli).
    Inutile sottolineare che rumori di questo genere poco si addicono ad un "paradiso tropicale e ad una struttura 5 stelle per una clientela che ama il lusso e il comfort" (cito testualmente il catalogo), in quanto non tollerati nemmeno in qualsiasi centro abitato.
  • Inoltre il cantiere era separato dalla spiaggia con una semplice rete metallica fino al limite della sabbia e quindi la "bellissima spiaggia bianca" era piena di sacchi variopinti e l'acqua, che nelle altre parti dell'isola era trasparente e cristallina, qui era torbida e sporca, piena di travi (lunghe anche metri) e pezzi di legno con chiodi conficcati.

A riprova di quanto sopra citato abbiamo scatto fotografie come documentazione e possiamo avere a testimoni sia altri ospiti italiani che hanno subito gli stessi disagi che il referente in loco per Sprintours.

Voglio inoltre sottolineare la falsità e disonestà di Sprintours, che era sicuramente a conoscenza dei disagi che da mesi i suoi clienti subiscono nel villaggio, nello spedire alla ns. agenzia Alimania Viaggi di Treviso un fax a soli tre giorni dalla ns. partenza in cui era riportato che NESSUN DISAGIO poteva essere riportato dagli ospiti a causa del cantiere lavori.
A questo proposito, lo stesso referente Sprintours presente nell'isola ci ha detto che gli ospiti tedeschi venivano avvisati prima del loro arrivo di eventuali disagi che avrebbero dovuto affrontare e la loro quota del soggiorno era già decurtata alla partenza di un 30-40%.

Pertanto lo scrivente invita i soggetti in indirizzo ad un equo indennizzo dei danni subiti (quantificabile nella cifra di Euro 3000), in relazione a quanto esposto, a mezzo assegno circolare non trasferibile da far pervenire al proprio domicilio entro 30 giorni dalla presente (che seguirà a mezzo raccomandata A/R) ed informandoli che in mancanza di riscontro entro 10 giorni dal ricevimento della presente si riserva di agire in giudizio per la tutela dei propri interessi.


Treviso 10/12/2004


Giampaolo Gabrielli. 

contattaci per pubblicare le tue lamentele e disservizi subiti prima, durante e dopo un viaggio alle isole maldive

Contattaci per la pubblicazione delle tue lamentele

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive