Lily Beach resort 2003 

agosto 2003 by Susanna&Louis


Questo racconto è diviso in 3 parti, potete tranquillamente leggere solo la seconda e la terza (scheda villaggio), anche se la prima è interessante per la disavventura (fortunatamente finita bene) che ci è capitata per esserci affidati ad un tour operator famoso ma poco serio (Caesar Tour). Al ritorno abbiamo mandato una raccomandata di reclamo, richiedendo la differenza a nostro favore che "dovrebbero" rimborsarci. Ad oggi (28 Ottobre) nessuna risposta. 

E' il 28 Luglio. Decidiamo: partiamo il 30! (quando si parla di largo anticipo!) il nostro viaggio sarà in una settimana in Sri lanka e 10 giorni di relax totale alle Maldive. Ok, ma quale isola??
Dopo 1 giorno di frenetiche ricerche: amici, depliants, siti (in particolare www.tuttomaldive.it), forum, ecc abbiamo deciso di prenotare Velavaru. Dopo il tour dello Sri Lanka (bellissimo, con un'autista/guida per noi due soli e massima libertà in tutto), prendiamo un aereo da Colombo ed arriviamo a Male. Come tutti restiamo senza fiato per la meraviglia dei colori…ed è solo l'inizio…
Usciamo eccitati e cerchiamo il corrispondente locale che ci sta aspettando per cambiare il nostro Voucher con un passaggio idrovolante, come ci aveva assicurato l'agenzia.
Tutti incontrano i loro corrispondenti, ma….il nostro??? Non ci perdiamo d'animo e tiriamo fuori i Voucher…OK, Crown Tours…ecco il banchetto, forse abbiamo capito male e l'appuntamento è laggiù… Ci avviciniamo sorridenti e chiediamo notizie. L'addetto prende tempo…Nel frattempo i primi idrovolanti partono…Aspettate un attimo, arrivo subito…L'attimo diventa mezz'ora e stiamo incominciando ad alterarci, anche perché all'aeroporto non è quasi rimasto nessuno…Ok ora mi sente!...Allora?...Insomma, risulta che noi non siamo prenotati da nessuna parte!!!...Ci passa al cellulare il suo capo che, in un inglese piuttosto confuso ci mette al corrente del fatto che l'agenzia non ha confermato la prenotazione e che quindi lui non ha nessun dovere nei nostri confronti…Vi risparmio la mezz'ora di insulti e minacce con cui Louis ha apostrofato in nostro maleducatissimo "corrispondente" (menomale che mio marito è madrelingua inglese). Alla fine le alternative sono: rimanere a Male per la notte e l'indomani cercare per conto nostro un resort, oppure partire subito per l'unico resort disponibile (per una disdetta dell'ultimo minuto) LILY BEACH…Dalle foto sembrava carino, ma… 
…Inoltre, se dall'Italia non perviene in tempo utile il bonifico per coprire le spese, saremo costretti a pagare nuovamente!!!!!!
L'ultimo idrovolante sta per partire, dobbiamo decidere subito. Ok, andiamo! Prima di salire sull'idrovolante l'addetto dell'agenzia ci dice che ha bisogno dei nostri biglietti per la riconferma…Io - stupida - li tiro fuori. Non vorrei darglieli, non mi fido, ma mi assicura che è l'unico modo per avere la riconferma del ritorno e non un modo per ricattarci…Al banco degli idrovolanti confermano la sua versione.
Sull'aereo siamo così arrabbiati che non riusciamo a goderci la magnifica trasvolata…che peccato…
E' difficile riuscire a rilassarsi sapendo che probabilmente dovrai ripagare un bel po' di soldi, che stai volando verso un'isola che non hai mai sentito nominare, in un atollo dall'altra parte delle Maldive rispetto a quello dove avevi pianificato di andare, ecc…
Non voglio inquinare la seconda parte della mia recensione con questi pensieri negativi. Per riassumere, appena sbarcati ci siamo procurati una tessera internet (13 US per mezz'ora) ed abbiamo espresso il nostro "disappunto" agenzia, invitandoli a contattarci telefonicamente o via fax per chiarire la situazione. Inutile dire che non è arrivata nessuna telefonata o fax, solo rassicurazioni via e-mail che avrebbero risolto tutto immediatamente, ecc, ecc. (potete immaginare tutto da soli). Questo fatto, accanto al fatto che il bonifico non arrivava, che il corrispondente locale ci telefonava sovente per ricordarci il nostro debito, siamo stati costretti a collegarci quotidianamente ad internet (spesa totale 39 US e molte ore rubate al sole ed al mare) ed abbiamo convissuto per 10 giorni con una situazione decisamente "scomoda", avrebbero potuto tranquillamente rovinarci la vacanza. Il bonifico è arrivato l'ultimo giorno.
Per fortuna siamo riusciti a scindere le due esperienze e goderci, al massimo, il magnifico posto dove siamo capitati!

LILY BEACH - isole Maldive racconto del viaggio agosto 2003: Lily Beach resort isola di Huvahendhoo atollo di Ari By Susanna&Louis Dopo circa 40 Minuti di volo, dall'idrovolante saliamo sul Dhoni per arrivare all'Isola (200 mt. circa). Ragazzi gentilissimi ci danno alcune fotocopie con la mappa dell'isola, le indicazioni utili, i suggerimenti…
I colori sono irreali…il cielo quasi nero da un imminente temporale si riflette nel mare creano un clima di "tempo sospeso".
Sbarchiamo. Mentre sbrighiamo le formalità di accettazione ci offrono un drink, mi tolgo le scarpe ed affondo le dita dei piedi nella sabbia fresca. Siamo in vacanza. 
Il nostro bungalow è il 155, situato nella parte posteriore dell'isola, in una zona dove la laguna è naturale e non ricreata con le barriere in pietra. isole Maldive racconto del viaggio agosto 2003: Lily Beach resort isola di Huvahendhoo atollo di Ari By Susanna&Louis Lasciamo le valigie e, ancora vestiti da viaggio, in 7 passi siamo davanti al mare…oggi c'è molto vento, il mare non è molto calmo e…sta per piovere!!!! Devo desistere dall'idea di fare un tuffo prima di cena, ma i piedi in acqua non me li leva nessuno…
Le giornate nei 10 giorni che abbiamo trascorso a LILY BEACH sono state scandite da piacevoli abitudini ed appuntamenti fissi, il tutto rigorosamente a piedi nudi. Ecco la giornata tipica:
h 9.00 Sveglia pigra e passeggiatina sulla spiaggia, bagnetto per svegliarsi del tutto.
h 9.30 Colazione a buffet 
h 11.00 Giro dell'isola (40 minuti) con sosta al recinto delle tartarughe.
Fine mattinata: sport acquatici: snorkeling, canoa, catamarano
Verso le 13:pranzo
Pomeriggio: lettura, bagni, visita alle tartarughe per (loro) pranzo.
Tardo pomeriggio: tennis, doccia
h 19.00: tramonto spettacolare dalla nostra spiaggetta.
h 20.00 Cena
h 21.00 Sul pontile per la "cena" dei pesci: i pescatori maldiviani lanciano pesce crudo dal pontile e centinaia di pesci: razze, squaletti, murene, serpenti di mare, tonnetti, tartarughe, ed altre centinaia di esci che non so identificare accorrono. Le razze fanno delle buffe rumorose lotte per mettersi sott'acqua a vicenda…
h 22.00 Passeggiata fino al bar della piscina per un succo d'ananas (noi siamo astemi) sotto le stelle.
Ritorno passeggiando sulla spiaggia alla luce della luna.
isole Maldive racconto del viaggio agosto 2003: Lily Beach resort isola di Huvahendhoo atollo di Ari By Susanna&Louis Abbiamo fatto un paio di escursioni: All'isola dei pescatori di fronte, (la capitale dell'atollo di ARI, con le case in magnifici colori pastello, le donne velate in coloratissimi completi, i bambini che vendono conchiglie e giochini). Ed una giornata in dhoni con barbecue in un'isola deserta (magnifica), visita ad un altro villaggio dei pescatori molto meno suggestivo e sosta a Vakarufalhi (tutti italiani, fa effetto per noi che siamo gli unici a Lily Beach).
Devo dire che alla fine dei 10 giorni avevamo preso il ritmo rilassato e pigro della vera vacanza, storditi dagli incredibili colori che solo le Maldive riescono a creare…e, come per tutti, il momento della partenza è stato veramente triste…
Prima di riprendere l'aereo per l'Italia (Emirates, via Dubai, un po' lungo…), incontriamo a Malè alcuni ragazzi maldiviani con cui abbiamo fatto amicizia al resort (uno è il figlio di uno dei proprietari). Abbiamo qualche ora da spendere e così i nostri amici ci portano in giro per l'isola e ci mostrano le cose con la prospettiva dei maldiviani. Questi ragazzi sono qui in vacanza, visto che chi può studia all'estero (chi in Inghilterra, chi a Singapore). Sono veramente gentili. Ci mostrano la vita quotidiana dei locali, ci portano con un traghetto sgangherato sull'isola di fronte dove i ragazzi vanno "al mare", visto che di spiaggia a Malè non ne è rimasta assolutamente. Ceniamo in un baretto su questa isola (dove i locali vanno di solito) con un Nasi Goreng (riso all'indonesiana, versione maldiviana) e delle specie di fettine di un seme secco tagliato a fettine di cui loro vanno matti, ma che a me sembrano bottoni (look, consistenza e gusto)…
Dopo cena siamo invitati ad una festa per la circoncisione di un cuginetto di sette anni di uno dei ragazzi. La famiglia è molto ospitale, ci offrono di tutto, fanno le foto con noi, ridiamo e scherziamo…l'unico che non mi sembra troppo felice è il povero ragazzino che, sdraiato sul letto con piedi e mani dipinti con l'hennè, è appena stato operato da poco ed ha l'espressione un po' sofferente. Un po' per sottolineare la sua condizione, un po'- penso- per alleviare il fastidio della ferita, la coperta rossa che lo copre è sollevata (tipo tenda) in corrispondenza delle parti intime, tramite un filo attaccato al soffitto. La sua stanza è piena di palloncini e decori, lui è stato coperto di giocattoli. Tutti ci assicurano che è il più bel giorno della sua vita…
In ogni caso è stata un'esperienza irripetibile. Non capita tutti i giorni che due cattolici vengano invitati ad una circoncisione islamica…
Le Maldive sono il luogo più rilassante che abbia mai visitato in vita mia, in cui il concetto di vacanza trova la sua più piena realizzazione: posto magnifico, servizio ottimo, pace, tranquillità e attività sportive e ricreative in base alle esigenze di ognuno…
Ho trovato ideale l'abbinamento viaggio e scoperta in Sri-Lanka e relax alle Maldive. Due mondi vicini geograficamente ma lontanissimi sotto tutti gli aspetti. 


SCHEDA RESORT:
LILY BEACH è un villaggio molto recente, costruito da un gruppo maldiviano che possiede negozi, palazzi, questo resort e molte altre attività nell'arcipelago. I proprietari del gruppo credono molto nella tutela dell'ambiente come chiave per un turismo che generi opportunità per le Maldive e non speculazione e distruzione. Per questo il villaggio è il luogo di raccolta e tutela delle tartarughe di tutto l'atollo di ARI, ospita una coppia di aquile di mare, più tutti gli animali comunemente presenti nelle isole (aironi, pappagallini, merli indiani, pipistrelli giganti tenerissimi, più tutti i pesci che riuscite ad immaginare). L'isola è verdissima e curata. Sia nelle camere che alla reception, numerosi messaggi invitano a comportarsi ecologicamente, senza toccare animali o coralli, raccogliere conchiglie, sporcare, inquinare…
E' abbastanza grande (500 mt per 100). L'attività di animazione è inesistente. Non ci sono italiani, solo tedeschi, inglesi e qualche spagnolo. I clienti tipici sono coppie e famiglie. C'era anche qualche gruppo di amici, ma certo non è un posto dove c'è vita…
Tutti gli sport sono gratuiti (tennis, catamarano - accompagnati- canoa, attrezzatura snorkeling, volley, beach volley,windsurf, palestra). Si paga solo il dive center. Sono svizzeri, sembrano molto seri, anche perché la maggior parte degli ospiti ritorna da anni per fare immersioni. Mi hanno detto che ci sono pass magnifiche. Io, da brava volpe, mi sono dimenticata a casa in brevetto FIAS e non ho avuto cuore di fare il corso principianti…Lo snorkeling comunque è molto piacevole. Il reef gira tutto attorno all'isola (da 10 metri a 30 metri dalla riva), ci sono una decina di pass.
C'è una piscina abbastanza grande, molto suggestiva di notte, con l'illuminazione acquatica. C'è anche una piscinetta piccola ed un'area giochi per i bimbi.
Stanno costruendo la SPA, dovrebbe essere pronta da gennaio.
I bungalow non sono costruiti in corallo, ma in cemento dipinto di bianco ed i tetti sono in muratura. Ogni bungalow ospita due camere che sono leggermente sfalsate per aumentare il senso di privacy. Sulla parte anteriore verso il mare c'è una verandina con due sedie, un tavolino e la doccetta per i piedi. I bungalow sono pulitissimi, il room boy pulisce la stanza due volte al giorno e un paio di volte alla settimana decora il letto con fiori e magnifici animali (uccelli, pesci) di foglie di cocco.Ogni sera prepara il letto acconciando le lenzuola come fiori.
Le camere sono molto spaziose, con in mobili verdini in rattan, sedie, tavolinetto basso. Semplici e gradevoli. 
Molto silenziose, nessuna zanzara (;-))
Volendo c'è l'aria condizionata, ma non l'abbiamo accesa solo una volta, normalmente il ventilatore a soffitto è più che sufficiente.
Il bagno è aperto, alla maldiviana, con un'area coperta (lavandino, toilette, doccia, fili per stendere) ed un giardinetto interno pieno di piccoli gechi.
Ogni camera ha un lettore CD e si possono prendere 2 CD per volta alla reception, cambiandoli ogni volta che desideri. 
I tipi di sistemazioni sono 3: Le water villas, la suite, i superior bungalow. Le water villas saranno anche belle, ma la laguna a loro disposizione è veramente minuscola e per di più artificiale…la suite è situata in un bel posto ed è magnifica, magari per un viaggio di nozze…i superior bungalow sono molto belli, quelli migliori sono attorno al 150/170.
Pochi passi all'interno di un boschetto separano il bungalow dalla spiaggia. Quasi tutti i bungalow hanno un ombrellone in palma di cocco in condivisione con la camera vicina. In realtà i vicini li incontri molto di rado.
Il tempo, a parte la prima notte di pioggia tropicale, ed una giornata grigia, è stato magnifico. Ventilato, assolutamente non caldo.
La laguna naturale (dietro) è enorme, ma se c'è vento (come è stato per noi per i primi 5 giorni), il mare è fastidiosamente mossetto e bisogna fare attenzione perché c'è corrente che rischia di spingerti sui coralli…
I coralli…Purtroppo fino a 10/15 metri di profondità, attorno all'isola, i coralli sono sbiancati. Invece ad un'isoletta vicina dove si può fare un'escursione cominciano a colorarsi di nuovo.
I pesci sono moltissimi e magnifici, in particolare ci sono molte tartarughe marine piuttosto curiose ed amichevoli.
Il resort prevede il trattamento all inclusive, che è molto comodo e sicuramente, tirate le somme, economico. Puoi avere qualunque soft drink, succo, caffè, the, birra, litri d'acqua a volontà, in qualsiasi bar o ristorante del resort. Inoltre tra un pasto e l'altro è possibile consumare snack diversi ogni giorno (scelta tra 6 o 7 al giorno). Dopo cena, a bordo piscina, si può godere un drink sotto le stelle… 
Il ristorante principale serve cibi freschi e buoni. I dolci lasciano un po' a desiderare, ma in fondo è meglio così, altrimenti la panza aumenta… Ad ogni coppia/famiglia viene assegnato un tavolo ed un cameriere che porta le bibite (un bicchiere grande alla volta, quanti ne vuoi). I pasti sono a buffet. Ci sono alcuni piatti con Curry, e moltissimi piatti internazionali. Molte verdure e frutta. Molto pesce. Quasi sempre pasta o lasagne, non male (sospetto che uno dei cuochi abbia studiato da noi). La fanno saltare al momento con sughi vari. Dopo lo Sri Lanka, la ritrovi volentieri…Io ho sempre mangiato la verdura cruda senza nessun problema. Una volta alla settimana cena maldiviana. Devo dire che, assieme ai dolci anche i lieviti del mattino (croissant, ecc.) non sono un granchè…sembrano un po'umidi…
Oltre al buffet è possibile ordinare piatti à la carte (a pagamento). L'ultima sera, cena strappalacrime sulla spiaggia a lume di candela. 
Vicino al ristorante c'è un bar grande con una veranda sulla spiaggia, un po' incasinato per i miei gusti. C'è un biliardo, le freccette ed una biblioteca per i libri in prestito (ovviamente solo inglese e tedesco…).
A bordo piscina (dall'altra parte dell'isola) c'è un bar molto più intimo e romantico, in cui spendevamo un paio d'ore di chiacchere ogni sera. 
In questo bar si svolgono le uniche attività di animazione: musica live una sera e discoteca un'altra…Noi abbiamo saltato la discoteca, a favore di una serata "stelle cadenti".
Il periodo migliore per andare è Natale/Capodanno, perché il primo gennaio di ogni anno liberano le tartarughe! Ci hanno detto che è uno spettacolo meraviglioso…
LILY BEACH non è venduta da tour operators italiani, quindi, se ci volete andare, dovere prenotare dal sito. Loro organizzano anche il trasporto in idrovolante. Il costo per due persone è di 171 US (passando attraverso CROWN), ma ci hanno detto che prenotando direttamente, il prezzo si abbassa. Il prezzo è per il trattamento all inclusive.


agosto 2003 by Susanna&Louis


www.tuttomaldive.it