Maayafushi 2006  

marzo 2006 by Tiziana&Alessandro

Maayafushi 13- 21 Marzo 2006
Per la nostra 4° volta alle Maldive scegliamo, anche grazie ad un bonus da usare causa attentati a fotografie informazioni consigli utili isole maldive maayafushi resort isola di mayafushi atollo di ari nord by Tiziana e Alessandro nel marzo 2006Sharm el Sheik con il gruppo Francorosso, l’isola di Maayafushi nell’atollo di Ari Nord.
Il volo Neos, operato da Icelandair, come da migliore tradizione arriva in ritardo di ben 1h30 minuti costringendoci ad un’ attesa sfiancante a Roma Fiumicino fino alle 01.30 del mattino. Non mi soffermerò sul volo dato che il servizio è stato a dir poco approssimativo e molto poco professionale, i sedili non si reclinano neanche a martellate….. per fortuna siamo stravolti dalla stanchezza e quindi Morfeo ci accoglie tra le sue braccia comunque.
Arriviamo a Male dove il cielo è coperto da una spessa coltre di nuvole, e questo ci impedisce di ammirare durante il tragitto in idrovolante, 20 minuti esatti dal decollo, gli atolli sparsi nell’oceano indiano. Peccato, sarà per il ritorno.
L’isola ci appare in avvicinamento con la sua famosa lingua di sabbia da un lato e le overwater dall’altro. fotografie informazioni consigli utili isole maldive maayafushi resort isola di mayafushi atollo di ari nord by Tiziana e Alessandro nel marzo 2006La consegna delle chiavi e il disbrigo delle formalità alla reception sono piuttosto veloci; ci assegnano l’overwater più esterna, la n. 197. Lasciamo le scarpe ed i vestiti per metterci subito il costume e tuffarci dalla scaletta privata nella calda laguna di Maayafushi. Che sogno !!!
La stanza ed il bagno sono molto grandi, dalla stanza si gode di una vista spettacolare della laguna e dal bagno si sente lo sciabordio dell’acqua essendo un bagno in perfetto stile maldiviano (open air). 
I lettini prendisole hanno bisogno di una menzione a parte, visto che sono tra le cose più scomode e rigide cha abbiamo mai sperimentato, ma il “disagio” maggiore è quello di doverli dividere con un airone che ha trascorso tutto il tempo con noi !!! La pulizia della stanza purtroppo ha lasciato un pochino a desiderare, il cestino è stato svuotato solo dopo 4 giorni dal nostro arrivo, ma tutti i giorni ci venivano cambiati gli asciugamani.
La sera al ristorante veniamo assegnati ad un tavolo dove facciamo subito amicizia con Piero e Patrizia, una coppia di pisani molto simpatici che sono arrivati una settimana prima. Per il cibo non possiamo che ringraziare tutto lo staff della cucina che ci ha trattato con i guanti bianchi, proponendo sempre della buonissima pasta e tante altre leccornie, per non dimenticare il sempre fornitissimo angolo dei dolci che ci ha fruttato ben 2 kg in più al ritorno.
Purtroppo i successivi due giorni passano sotto la pioggia, pioggia che ci impedisce di festeggiare i nostri primi 6 mesi di matrimonio con una cena sotto le stelle. A causa del cattivo, la cena è spostata di 2 giorni, nel chiuso del coffee shop. Un vero peccato.
La nostra passione per le Maldive è legata alla subacquea e quindi ci segniamo per una check dive nel pomeriggio di giovedì ed arriviamo al sito di immersione già zuppi prima ancora di essere entrati in acqua. La parete che ci accoglie è molto bella, piena di pesci angelo imperatore, murene. Si riesce a vedere anche un coloratissimo nudibranco.
Il tutto in totale assenza di corrente, cosa che ci permette di sentirci completamente a nostro agio in acqua. 
In queste meravigliose passeggiate subacquee siamo accompagnati dai bravissimi, nonché competenti, fotografie informazioni consigli utili isole maldive maayafushi resort isola di mayafushi atollo di ari nord by Tiziana e Alessandro nel marzo 2006Giuseppe (detto tze, tze), Ulli e Niyaz del centro diving. Le immersioni che ricorderemo con più trasporto, data la grande quantità di squali e mante, sono quelle di Malhoss Thila, Maaya Thila e quella della nostra ultima immersione a Fish head, dove dei pesci napoleone molto curiosi si avvicinano in maniera impressionante e dove una tartaruga ci ha salutato restando con noi per tutto il tempo della sosta di sicurezza (un arrivederci davvero singolare).
Finite le immersioni, ci appassiona lo snorkeling che a Maayafushi è molto bello. Ci sono 3 uscite obbligate dal reef, vi consigliamo la 2° puntando in direzione della 3°, è la parte più bella. Tuttavia, per noi l’uscita più comoda era la 1, ed è proprio lì che abbiamo visto 3 aquile di mare, 1 tartaruga e tantissimi pesci pagliaccio con relativi anemoni.
Dimenticavamo di dire che nella laguna, vicino alle overwater, la mattina prima delle 08.30 c’è un branco stanziale di piccoli pesci che condivide lo spazio con ben 4 piccoli di squalo pinna nera. Visti dal pontile sono fantastici, ma in 50 cm d’acqua, con la bassa marea durante lo snorkeling, incutono un certo rispetto…….
Tra una immersione ed una “snorkelata”, arriva sabato e finalmente torna a farsi vedere il sole che ci permette di apprezzare i colori che già conoscevamo delle Maldive. Impressionanti le tonalità di azzurro dell’acqua e quelle rosse dei tramonti mozzafiato visti dalle overwater.
Il nostro soggiorno si avvicina alla fine. È il momento di rientrare a casa. Osservando dall’idrovolante gli atolli persi nel blu e nel celeste dell’oceano, che si confonde con il cielo, una certezza si concretizza in noi, torneremo prestissimo…………
Tiziana & Alessandro

marzo 2006 by Tiziana&Alessandro


www.tuttomaldive.it