Machchafushi resort 2004 

Gennaio 2004 by Laura

Prima di partire per Machchafushi avevo letto il report di Claudia e Dario e devo dire che l'ho trovato fedele alla realtà che ho vissuto. Sono tornata domenica 18 gennaio dall'atollo e l'ho trovato bellissimo, ero già stata alle Maldive in altra occasione ma non ero stata così soddisfatta, qui sarei stata volentieri un'altra settimana.
Ero alloggiata con i miei genitori nel bungalow 128 di fronte ad una spiaggetta privata con un muricciolo e vicino ai bungalows over water. La camera era enorme, in tre avanzava anche spazio, molti piani di appoggio anche in bagno dove io con tutto il mio necessaire ne ho sempre bisogno e molta disponibilità di cassetti, una cassapanca, comodini , tavolo in vimini con poltrone, frigobar a pagamento, aria condizionata (mai usata), una enorme pala per ventilare ma ben posizionata così non dava fastidio. Ogni giorno comunque veniva portata in camera una bottiglia di l.1,5 di acqua che non si pagava, che si consumasse o meno il ragazzo della camera la consegnava sempre. Tutto pulitissimo,passavano più volte al giorno,senza presenza di granelli di sabbia,una piccola ma bellissima veranda con un dondolo in legno da me adorato.da quella parte dell'isola c'era sempre vento e quindi il clima era decisamente meno soffocante rispetto alla parte interna. Anzi da quella parte il vento era spesso fastidioso e fin troppo forte ma per riprendersi dal forte sole era l'ideale. Non so se sia sempre così o la settimana da me passata era un pò particolare e nuvolosa. Il bagno era enorme ma con pochi asciugamani però dopo averne chiesti di più me li hanno consegnati anche se solo per un giorno solo.mi e' stato spiegato che sull'isola e' un problema la distribuzione degli asciugamani. Vengono cambiati ogni giorno con il tappetino del bagno e con gli asciugamani della spiaggia a righe bianche e blu che se vengono lasciati fuori e per terra vengono subito sostituiti. Bellissima la doccia all'aperto da me sempre usata con acqua tiepida, saponi sempre a disposizione e un filo per appendere la biancheria ad asciugare. La doccia interna un pò vecchiotta con acqua calda e fredda che scendeva un pò a rivoli anche perché dato la presenza dell'altra sicuramente risultava poco usata da tutti.
I lettini riportavano i numeri delle stanze e anche se può sembrare comodo in realtà spesso creava discussioni con le persone. Stando un pò distanti dalla laguna principale abbiamo dovuto portare i lettini sulla spiaggia visto che non ne esistono di non numerati e ci si siede sempre su quelli degli altri. Piccolo problema comunque: basta saperlo. A mio avviso dovrebbero lasciare sulla spiaggia lettini senza numero e fuori dai bungalow quelli con il numero. La laguna è magnifica, grande, pulitissima, colori stupendi e calda. Bellissimo farci il bagno al tramonto con il sole che cade nell'acqua e illumina di colori rosa e arancio tutto il mare e il cielo. Non siamo patiti di snorkeling o diving ma a Machchafushi c'è la possibilità di notare moltissime quantità di pesci stando soprattutto sul pontile vicino al ristorante che non è il principale e un pò in disuso diciamo ( è il pontile di servizio). Lì è il luogo ideale per fare snorkelling e immersioni rispetto alla parte frontale dell'isola.
abbiamo visto pesci di tutti i tipi, anche le tartarughe che ogni mezzora spuntavano per respirare e alzavano la testa, nella laguna nuotano spesso gli squaletti che curiosi si avvicinano ma sono innocui. Ho trovato anche diverse conchiglie vicino alla riva enormi con bellissimi colori, ancora vive che ributtavano fuori la chela per insabbiarsi, ho approfittato di chi faceva snorkelling un pò al largo per riportarle in luoghi più sicuri e adatti al loro habitat.
Ci sono passaggi di aironi ed uno di essi una volta si e' posato vicino a mio padre per diversi minuti senza muoversi, peccato non aver avuto la macchina fotografica con me. Si possono notare anche le volpi volanti di giorno che si spostano da un albero all'altro. Nel ristorante di legno e vimini in tipica costruzione maldiviana si mangia bene,c'è presenza di tutto, carne, pesce, verdure cotte e crude (che si possono tranquillamete mangiare senza rischiare nulla), frutta (ananas, papaya, bananine, anguria) torte, mousse, gelatina, biscotti e soprattutto sempre te' e caffe' presenti su una parte del buffet e sempre a disposizione inclusi nel pasto. Parte del buffet viene posto su una barca con albero maestro posata sulla sabbia con delle grosse conchiglie e vicino ad esse delle aragoste svuotate ovviamente. I banchi dei buffet sono coperti da teli lucidi e colorati.
acqua e coca costano $ 2.50 ,la birra $3.00 , c'è un'ottima scelta di vini italiani e francesi ma costosi come sempre comunque si può ordinare un solo bicchiere di vino (che poi sono circa 2) a $4.00.
C'è la presenza di una piccola boutique che a parte parei, magliette e artigianato maldiviano è provvista anche di sigarette, creme solari, cioccolato, assorbenti , fazzolettini di carta e pile di diverse dimensioni. Tutto ciò che viene acquistato, bevande incluse viene poi pagato alla fine della vacanza. Fanno firmare delle ricevute con il numero della stanza (e' bene controllare sempre ciò che si firma) e si può quindi girare senza soldi, a piedi nudi (per chi lo ama)e un pareo.
L'isola e' molto curata, piccole oasi con pozzi d'acqua colmi di ninfee, piante con rampicanti giganti, aiuole delimitate da bottigliette di vetro rigirate nella sabbia e decorazioni fatte con noci di cocco. Bellissima la grande voliera e deliziosa la reception con anche lì una piccola barca in legno piena di libri e riviste da leggere  in tedesco, inglese e italiano. I camerieri parlano un pò di italiano ma la lingua ufficiale e' l'inglese, soprattutto alla reception. Abbiamo comunque fatto delle richieste il primo giorno e sono state subito esaudite.
Nel centro diving ci sono istruttori tedeschi e giapponesi ma non ho notato italiani (ma non faccio molto testo su questo). Bellissimo il panorama che si gode dal bar ella piscina che e' abbastanza inutile e poco usata ma è ben inserita nel paesaggio, divertente la jacuzzi da fare almeno una volta.
La sera non c'era animazione con mia grande gioia che non amo molto gli animatori, solo una sera c'e' stata la serata disco che francamente in mezzo a tutto quel silenzio dava quasi fastidio, forse sarebbe più adatto mettere sempre un pò di musica di sottofondo ogni sera così da portare la gente a stare seduta a bere e a chiacchierare un pò. Ma anche questo non e' un difetto: alle Maldive il silenzio è sovrano.
Hanno fatto la serata maldiviana ma solo a livello di menu-ristorante,la gente non essendo avvertita non ha usato tutta quanta i parei che avrebbero reso più carina la serata, all'ingresso del ristorante hanno distribuito rose gialle e tulipani rosa e quando ho chiesto il motivo di tali omaggi mi hanno risposto: to make you happy!!! per farvi felici!
Non c'e' stata la tipica danza maldiviana come in genere succede sempre, non so per quale motivo. Io l'avevo vista in un altro atollo e pur sembrando noiosa e incomprensibile assicuro che quando la si balla ci si sente molto coinvolti. Credo di aver riportato tutte le mie impressioni e consiglio per chi non è mai stato alle Maldive di scegliere Machchafushi perché e' un atollo ne' troppo piccolo ne' troppo grande e fornito di ogni comfort.
Le persone sono gentilissime e c'è sempre la presenza di un general manager a disposizione per qualsiasi problema(sempre in inglese comunque)
grazie per avermi permesso di scrivere i miei pensieri.
Laura


Gennaio 2004 by Laura

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it