Madoogali resort agosto 2005
le nostre immersioni  
agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it

Madoogali House Reef - (Night Dive, guida sub Marta Giannini)
Ancora sul dhoni sono cominciate le emozioni. Sotto di noi un grosso trigone nuotava tranquillo e una luna piena rosso fuoco stava sorgendo come coreografia d’eccezione.
Enzo ha tenuto la lezione per i corsisti dell’Advanced e una volta pronti il dhoni si è allontanato dal pontile. Il tempo di mettersi la muta ed eravamo arrivati sul punto d’immersione.
Ci tuffiamo con ancora un po’ di luce e una volta tutti in acqua scendiamo per fare una delle immersioni che preferiamo.
Nel momento in cui si passa dalla poca luce al buio totale è fantastico vedere come gli abitanti del reef cambiano atteggiamento. Qualcuno cerca un riparo tranquillo e sicuro e qualcun altro esce per cacciare è il mondo che vediamo durante il giorno letteralmente alla rovescia. Chi non ha mai fatto una notturna in un certo senso è come se conoscesse solo metà delle bellezze sottomarine.
Durante una notturna la visuale è limitata al raggio della torcia così ogni pesce, ogni situazione ce la troviamo davanti quasi all’improvviso. 
I pesci palla erano nascosti un po’ dappertutto e non si contavano le codine dei balestra blu che spuntavano dalle pareti. Una cernia dalle dimensioni imbarazzanti ci ha seguiti un po’ per tutta l’immersione e dobbiamo dire che la prima volta che ce la siamo trovata davanti è stato un bel colpo. Ma più che il grande si osserva il piccolo e così eccoci ad ammirare pareti ricoperte da polipetti arancioni, gamberetti in grandi quantità nelle grotte, negli anfratti, insomma un po’ ovunque. Per la prima volta possiamo vedere una bella ciprea col mollusco fuori, situazione che non capita spessissimo. Forse perché era quasi ora di cena o forse perché è stata un’immersione fortunata in una grotta ci troviamo davanti un gran numero di aragoste.
Spiace sempre quando arriva il momento di risalire, ma questa volta solo un simpatico branco di glass fish che ci ha circondati quasi in superficie non ci ha fatto troppo pensare alla fine dell’immersione. L’immersione è durata 35 min. con una profondità max. di 15 m.

Vihamaafaru - (guida sub Christian Pagani)
Nella crescita di un sub ci sono immersioni che lasciano il segno e ti ritrovi a pensare che dovrebbero renderle obbligatorie. In circa 15 min. di navigazione siamo arrivati a Vihamaafaru (l’isola deserta di Madoogali) per dedicare immersioni maldive video foto informazioni isole maldive isola di madoogali atollo di ari nord agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it due immersioni al perfezionamento dell’assetto.
La prima immersione in realtà si svolge su un fondo sabbioso per permettere l’esecuzione di alcuni semplici (e anche divertenti) esercizi. In pratica ci si concentra sul respiro e ci si allena a salire e scendere senza toccare il gav. Abbiamo aggiunto e tolto pesi, ci siamo alzati di un metro alla volta fino ad arrivare in superficie e l’esercizio più fantasmagorico è stato quello di togliere le pinne… Trovarsi sul fondo del mare con la possibilità di respirare e i piedi nella sabbia è una cosa stupenda, non ci sono altre parole per definirlo. L’allieva non voleva più rimettersele!
Tutto questo si è svolto sì sulla sabbia, ma attorno a noi c’erano blocchi di corallo ricchi di vita e un trigone curioso ci osservava dal fondo.
Siamo risaliti sul dhoni per circa una mezz’ora e intanto ci siamo spostati in un punto lì vicino in prossimità della barriera.
La seconda immersione in base al livello del sub prevede ulteriori esercizi o una vera e propria immersione per testare quanto appena appreso. Ci si scopre perfettamente a nostro agio, molto più sicuri di noi stessi e consapevoli di poterci avvicinare ai coralli col minimo sforzo, sicuri di non arrecare danni. Si pinneggia lungo il profilo del reef senza toccare il gav, con la sola forza del respiro. Ci ritroviamo ad osservare le piccole cose, ma alle nostre spalle passa una tartaruga e due squali pinna bianca. Ci avviciniamo ad una grotta aperta sul tetto in vari punti. Un movimento improvviso attira la nostra attenzione e subito vediamo due piccoli di squalo che cercano riparo proprio lì sotto. Sono splendidi, così indifesi che una cernia di media grandezza li fa scappare, ma determinati a non abbandonare il loro rifugio tornano ancora pochi secondi dopo.
Siamo sicuri che quei coralli gli porteranno fortuna perché proprio all’ingresso era pieno di opercoli, la chiusura di una conchiglia che viene abbandonata quando muore. I marinai dicono che se ti regalano un opercolo devi conservarlo con cura perché sicuramente ti porterà fortuna. Non siamo superstiziosi, ma a noi è capitato… 
Mentre siamo intenti a salutare gli squaletti vediamo passare un pesce Napoleone e alla fine dell’immersione alcune antenne attirano la nostra attenzione: aragoste e anche belle grosse. 
Risaliamo ancora un metro alla volta e, diciamolo, questo ci riempie davvero d’orgoglio. Nonostante il nostro assetto perfetto però in quel momento pensavamo: ‘Come si fa a non essere positivi in un posto così?’.

Malhoss - (guida sub Enzo Spina – esperto sub Tuttomaldive)
immersioni maldive video foto informazioni isole maldive isola di madoogali atollo di ari nord agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it Meglio di mille parole questa spettacolare immersione sarà raccontata dalle immagini che ha girato per noi del gruppo Tuttomaldive il nostro ‘grande’ Enzo Spina.
Ci aveva anticipato durante la navigazione che è una di quelle immersioni dove se anche passano squali pinna bianca, tartarughe o aquile di mare quasi non vengono nemmeno segnalate perché le grotte ricoperte di alcionarie di tutti i colori sono le indiscutibili protagoniste di Malhoss. Noi un po’ perplessi gli abbiamo detto di segnalarceli comunque, ma in effetti (perché ha sempre ragione?) per tutta l’immersione non abbiamo avuto occhi che per quei colori. Alcionarie azzurre, bianche e viola e inoltre nuvole di azzannatori striati che si spostavano appena un attimo solo per farci passare. 
Sono passati squaletti sul fondo, una tartaruga si è fatta vedere e anche un Napoleone ha cercato di attirare la nostra attenzione. I pesci di barriera erano in quantità incredibile, pesci pagliaccio con anemoni riempivano le pareti e tutto era colorato e in movimento. Davvero un luogo magico e noi di Tuttomaldive lo abbiamo condiviso insieme. 
L’immersione è durata 54 min. con una profondità max. di 30 m.

Madoogali House Reef - (guida sub Christian Pagani)
Appassionati di fotografia non abbiamo resistito a prendere la specialità di fotografia subacquea. Una lezione di teoria ha immersioni maldive video foto informazioni isole maldive isola di madoogali atollo di ari nord agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it preceduto la prima immersione. In seguito avremmo rivisto insieme le foto per poi immergersi di nuovo per scattare cercando di non ripetere gli stessi errori.
L’House Reef offre molti spunti per belle foto e infatti ecco subito una grande tartaruga intenta a staccare con decisione un grosso pezzo di corallo. E’ talmente concentrata che non si accorge minimamente di noi, oppure se ne accorge, ma non ci degna nemmeno di uno sguardo. Ed è proprio quello che stiamo aspettando per scattare. Alla fine ci ritroviamo a prenderle con delicatezza la pinna per chiamarla, ma niente come se non esistessimo, anzi adesso è a testa in giù con le zampe all’aria, una verticale perfetta. Che ci stia prendendo in giro? Finalmente la star decide di alzare la testa e così riusciamo ad immortalarla.
Proseguiamo a caccia di immersioni maldive video foto informazioni isole maldive isola di madoogali atollo di ari nord agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it piccoli amici da fotografare, in un anfratto scoviamo dei gamberetti, un lion fish è talmente incastrato in fondo ad un buco che non possiamo che fotografarlo al contrario. Ma ecco che sul fondo due trigoni attirano la nostra attenzione. Uno scappa subito mentre l’altro si lascia avvicinare mostrandoci comunque la coda per ricordarci che l’aculeo è lì pronto in caso di necessità. Ci avviciniamo strisciando sul fondo tipo marines d’assalto e riusciamo a scattare.
Risalendo ecco i pesci più fotografati del mondo: i pagliaccio con la loro colorata anemone. Siamo talmente incantati da loro che ci avviciniamo tantissimo e Christian è costretto a tirarci per una pinna per farci inquadrare anche l’anemone! 
Con una macchina fotografica in mano la prospettiva di un’immersione cambia radicalmente. Ci si concentra sui particolari e ogni corallo o pesciolino acquistano un’importanza incredibile. Bisogna scattare molto per poter ottenere qualche foto perfettamente a fuoco, con il soggetto fermo e diciamo… in posa. Da provare, naturalmente con la guida giusta che vi sappia illuminare con la torcia i dettagli migliori e sappia scovare con voi la foto del secolo. 
L’immersione è durata 50 min. con una profondità max. di 20 m.

Maaya Thila - (guida sub Enzo Spina – esperto sub Tuttomaldive)
Questa è stata la nostra ultima immersione della vacanza. Avevamo la digitale per scattare la seconda parte di immagini per la specialità fotografica.
immersioni maldive video foto informazioni isole maldive isola di madoogali atollo di ari nord agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it Appena tuffati ci siamo trovati circondati da pesci chirurgo e una grande nuvola di grandi platax. La quantità di pesci era talmente incredibile da lasciare senza fiato e i platax ci passavano a un centimetro dalla maschera aumentando quel senso di stordimento che ti prende quando non ti aspetti uno spettacolo così bello. Alcuni squali grigi stavano passando sotto di noi e con loro anche un’aquila di mare. Troppo tutto insieme e così per un buon cinque minuti ci siamo completamente scordati di fare foto. Enzo ci ha fatto segno ‘clic’ con le dita e con un punto interrogativo negli occhi, così ci siamo ripresi. 
L’immersione in pratica non era ancora cominciata e già ci sentivamo appagati. Ci siamo mossi verso la barriera per visitare alcune grotte e anfratti. immersioni maldive video foto informazioni isole maldive isola di madoogali atollo di ari nord agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it Moltissime le anemoni con pagliaccio di varie tipologie e colori, una grossa cernia si face pulire da pesciolini indaffarati e intanto passavano pesci palla, pesci lima e un grosso istrice (la nostra passione) ci ha fatto deviare leggermente. Enzo ci ha subito richiamati e così abbiamo dovuto salutare il nostro buffo amico che nuotava verso il fondo. Una murena sembrava in posa accanto ad una gorgonia, in attesa che noi arrivassimo per fotografarla. Un passaggio naturale era pieno di glass fish che è forse la situazione più impossibile da fotografare. E poi lion fish e ancora anemoni con pagliaccio sul cappello della secca, ma una corrente un po’ più decisa ci ha impedito di realizzare il servizio fotografico che avrebbero meritato.
Lo spettacolo che Maaya Thila riserva la pone a ragione tra una delle immersioni più belle del mondo. Decisamente per noi un finale travolgente. 
L’immersione è durata 45 min. con una profondità max. di 30 m.

agosto 2005 by Claudia&Dario di www.tuttomaldive.it

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it