Moofushi luglio 2006
  luglio 2006 by Roberta&Marcello (utente forum Mr King)  

RACCONTO DI VIAGGIO A MOOFUSHI DI MARCY E ROBY - DAL 04.07.2006 AL 25.07.2006


INTRODUZIONE
All’inizio dell’anno io e Roby abbiamo deciso di sposarci e dopo un’attenta analisi delle varie mete turistiche, per il nostro viaggio di nozze, arriviamo alla conclusione di ritornare alle Maldive.
Esaminando le caratteristiche di diverse isole, ma dopo aver letto i racconti di viaggio su Moofushi pubblicati in TuttoMaldive, e aver studiato bene il catalogo della Best Tours, la scelta è fatta!
Prenotiamo per tre settimane, abbiamo bisogno di un bel periodo di assoluto riposo.

VIAGGIO
Viaggiamo con la compagnia aerea Livingston, l’Airbus non è affatto male e noi, che tanto piccoli non siamo, riusciamo a sistemarci comodamente.
Un’ora di ritardo (a volte succede anche di peggio) dovuta alla sostituzione di una ruota del carrello, banale come scusa ma sembra che stavolta sia proprio vero!
Si parte comunque alle 20,00 circa da Fiumicino e si arriva a Male, con un buon atterraggio, alle 7,50 O.L. (8h e 50’ di volo tranquillo).
Gentile e professionale il personale di bordo; di buona qualità i pasti.
Arrivare la mattina presto a Male vuol dire poca attesa per il controllo passaporti, anche se a volte il personale e un po lento. Mentre eravamo in fila i nostri bagagli erano già sul nastro, a differenza del rientro con la solita esasperante ora di attesa per il ritiro a Fiumicino!
Eccoci fuori, ragazzi si comincia!!!!
Puntualissimo ci attende il residente maldiviano della Best Tours che assiste il nostro arrivo, ci fa lasciare i bagagli destinati all’imbarco della Maldivian Air Taxi, e ci accompagna al pulmino con il quale attraverseremo l’isola di Hulule per arrivare al terminal degli idrovolanti: ben presto prendiamo posto sull’idro, dall’alto si può assistere allo spettacolare susseguirsi di isole e piccoli atolli.
Dopo circa 30’ di volo eccoci a Moofushi!


L’ISOLA
Che bello pensare di rimanere in questo paradiso per 21 giorni!
Aperto il portello e scesi sulla zattera rimaniamo qualche istante a goderci i giochi di colori a noi così cari, inebriati dai profumi caratteristici solo di quel mare e delle sue isole……immersi e tuffati già nel turchese trasparente, fluorescente, ancor prima di toccarne le acque.
Sono le 10,45 ora di Moofushi, +1 rispetto a Male (sfruttiamo alla grande anche il primo giorno), alla zattera ci da il benvenuto l’eccezionale Paolo, che ancora oggi ringraziamo per la sua pronta ma discreta presenza: una rara, simpatica professionalità difficile da incontrare e che salutiamo con affetto. Poche ma essenziali le parole pronunciate in questo primo incontro: il consiglio di indossare subito il costume ed entrare in acqua “non pensate ad altro, a tutto il resto pensiamo noi”.
L’isola si sa è piccola (8-10 minuti per girarla a piedi) e non ci soffermeremo troppo nel descriverla poiché molto è già stato scritto.
Si nota subito una grande laguna per buona parte dell‘isola ed una discreta presenza di vegetazione.


CAMERA
La nostra richiesta per un beach bungalow sul alto sud dell’isola viene esaudita e ci assegnano la camera n° 40, siamo a pochi passi da tutto.
Abbastanza ampi e confortevoli sia la camera che il bagno, carina anche la veranda con due sdraio ed un’amaca per godere dei momenti di relax.
Buona la cura e la pulizia effettuata due volte al giorno.


SPIAGGIA, MARE
Quattro passi fuori dalla veranda e ci si può immergere nelle tiepide acque maldiviane, capaci di regalare sensazioni uniche, avvolgenti e travolgenti: basta rilassarsi ed abbandonarsi…..come un massaggio fatto al Frangipani dalle simpaticissime ragazze balinesi che si trovano a Moofushi.
In questa splendida e sofficissima sabbia di corallo ci si può crogiolare al sole sui lettini (ogni camera ne ha due numerati) ora più comodi con l’aggiunta dei materassini.
Su questo lato dell’isola (secondo noi il migliore) c’è anche la parte di reef più facilmente accessibile, ricca di pesci di ogni specie e di conseguenza la più visitata.
L’altra grande spiaggia è sul lato ovest: con la bassa marea si forma una lunga lingua di sabbia dove è piacevolissimo passeggiare “affondando” nel morbido e candido corallo. 
Qui si può assistere anche ad incantevoli e romantici tramonti che all’imbrunire dipingono il cielo con pennellate di ogni colore. Nella grande laguna di fronte i banchi di corallo sono più belli e vivi rispetto ad altre zone: qui, durante una uscita di snorkeling, il nostro simpatico incontro con un gruppo di piccoli squali (almeno venti), che con indifferenza ci hanno circondati nuotandoci intorno, vicinissimi, per diversi minuti.


CUCINA
Arriviamo al cibo!
Senza dubbio di ottima qualità; a volte c’è più o meno varietà: alcuni esempi? A scelta ogni giorno pesce alla griglia, al forno, lesso, fritto, a filetti, il fantastico carpaccio…. e poi frutta tropicale, insalate in mille modi, pizza, pasta, dolciiiiiiiiii……… tutto veramente squisito. 
Vi assicuriamo che è una gran fatica non ingrassare al cospetto dei manicaretti di René: magico chef quando entra in cucina, buon atleta in campo (beach volley) e piacevole DJ nelle serate-disco.
Lo ringraziamo inoltre per la piacevole sorpresa della nostra ultima cena a Moofushi a base di aragosta alla catalana (favolosa) e crudo misto (delizioso) gustati al lume di candela nel ristorantino Bouganville sul mare.


ANIMAZIONE
L’animazione è presente con un paio di ragazzi (dipende dalla stagione, a volte sono di più), assolutamente mai invadenti, carini, garbati e, se vuoi, pronti a coinvolgerti in qualcosa.
Le serate trascorrono in relax, a volte vengono organizzati giochi anche simpatici che però spesso seguono ritmi troppo lenti.
Una volta a settimana c’è la serata discoteca preceduta solitamente dall’esibizione di una parte dello staff maldiviano che si cimenta nel classico Bodubero.
C’è anche la serata Blutribe, durante la quale vengono proiettati filmati o diapositive riguardanti il fantastico mondo sommerso.
Per chi vuole piacevoli ed interessanti incontri “marini”, ogni sera alle 22,00 circa vicino al pontile principale è possibile avvicinare trigoni (solitamente 4-5 esemplari), ai quali poi si associano anche squaletti e murene.
Uno spettacolo serale da non perdere è il bellissimo tetto di stelle maldiviano.


DIVING
E così dopo diversi viaggi (Maldive, Caraibi, Mar Rosso….) mia moglie mi trascina, senza neanche troppo faticare, dato che lo desideravo da anni, alla scoperta delle immersioni. Che dire? Semplicemente STUPENDO! E la solita frase di circostanza: PERCHE’ NON PRIMA!?
Il personale del diving è gentile e molto professionale, ma questo era già noto: mettono subito a proprio agio, e sono sempre disponibili per esaudire ogni curiosità sul mondo marino.
Un ringraziamento particolare è per Max, mio istruttore al corso Open Water Diver, con il quale spero ancora di condividere singolari incontri come il gigantesco pesce napoleone dell’ultima immersione.


ESCURSIONI
Tutti i giorni è prevista l’uscita in dhoni per la pesca al bolentino (noi non siamo mai andati perché eravamo sempre impegnati con le divertenti partite di beach volley).
Ci sono escursioni settimanali come:
- visita all’isola dei pescatori (che noi chiameremmo più volentieri “dei maldiviani”), da quello che si è visto è decisamente la più povera tra quelle precedentemente visitate; è consigliabile indossare, oltre ad un abbigliamento adeguato, ciabatte e munirsi di spray antizanzare;
- escursione in una isola deserta;
- escursione in una lingua di sabbia, facendo snorkeling è possibile notare una ricrescita di coralli di vari colori.

TEMPO
Qui ci vorrebbe Ghevèn per i dettagli………! Decisamente buono per tutto il periodo, solo qualche piovasco (soprattutto di notte), ci è andata di lusso!


OSSERVAZIONI
Alcune delle gabbie realizzate con reti metalliche plastificate per contenere blocchi di corallo, ai fini di arginare il fenomeno erosivo delle spiagge, sono in cattivo stato di conservazione. Ferri arrugginiti sporgono dalla sabbia in alcune zone delle battigia, altri pezzi vengono talvolta rinvenuti sia in acqua che a riva, costituendo possibile pericolo per gli ospiti.
Riteniamo inoltre opportuno che gli spazi serali destinati al divertimento collettivo non vengano lasciati gestire in modo squallido e noioso: una serata da dimenticare? “ONE MAN SHOW” dove il protagonista si è esibito in un monologo, non si sa in che ruolo….., in maniera arrogante e poco simpatica.


CONCLUSIONI
Senza dubbio una vacanza indimenticabile per noi, per tanti motivi che non siamo qui ad elencare. Possiamo fare comunque un bilancio più che positivo di questa esperienza a Moofushi di cui rimane forte il desiderio (nonostante la curiosità di conoscere anche altre isole dell’arcipelago) di tornare.
Vogliamo anche cogliere l’occasione di salutare con sincero affetto le persone che hanno segnato in maniera indelebile il nostro soggiorno e che rimarranno per sempre nei nostri cuori: ricordiamo Dario e Claudia, le lunghe chiacchierate, la loro simpatia e cordialità; alcuni compagni di “squadra” con cui abbiamo riso e condiviso l’impegno agonistico (al di là dei risultati). Soprattutto il bel cuore e la limpidezza di persone speciali come Ghevèn e Salomée, che insieme alla eccezionale umanità (ed energia) di Pia hanno reso ancora più unico, vero ed importante questo nostro viaggio.

A presto Maldive!!!!!!!!

By Marcy (Mr King) e Roby

luglio 2006 by Roberta&Marcello (utente forum Mr King)

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it