Moofushi luglio 2007
  luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive  

Moofushi by Fabri e Paola
25/06/07 – 11/07/07

Siamo Paola e Fabri, una coppia affiatata e dinamica di Torino. isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive Siamo sposati da quasi 7 anni e ci piace molto viaggiare. Abbiamo già avuto occasione di visitare mari e paesi lontani, ma non eravamo ancora mai stati alla Maldive. 
Motivo per cui, adocchiata sul sito di Tuttomaldive una strepitosa offerta per 2 settimane, proprio per il periodo che avevamo già individuato per le nostre vacanze, cioè dal 25 giugno all’11 luglio, e per giunta proprio per Moofushi, il resort dell’Atollo di Ari che più rispondeva alle nostre esigenze, non abbiamo perso tempo e.... l’abbiamo presa al volo. 

Come si può descrivere efficacemente la bellezza e la magia di Moofushi, l’incanto delle sfumature del mare e la pace e il relax che si respirano una volta sbarcati in questo luogo meraviglioso? Noi cercheremo di trovare le parole, come promesso a Claudia e Dario, con cui abbiamo condiviso molti momenti piacevoli durante il nostro soggiorno. Approfittiamo anche dell’occasione per salutare la mitica Mirella, una vera forza della natura, e i simpatici sposini Michele e Stefania.

Il nostro sogno maldiviano inizia con un volo di linea della Qatar isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive Airways, con partenza da Milano e scalo a Doha, puntuale e confortevole, sia all’andata che al ritorno.. Le file erano spaziose e ogni sedile era dotato di monitor LCD. Abbiamo riscontrato un efficiente servizio a bordo, oltre a una discreta qualità del cibo e un’ampia scelta di film, anche in italiano. Giunti all’aeroporto di Male, una volta sbrigate le formalità doganali, abbiamo purtroppo atteso a lungo le nostre valigie, che sono arrivate poi fra le ultime. Siamo dunque partiti, con un gruppetto sparuto di “sfigati “ come noi, con l’ultimo idrovolante della giornata, quando ormai il sole stava tramontando. 
Il pilota aveva probabilmente fretta di rientrare alla base, considerato il rocambolesco atterraggio che ci ha riservato, davvero emozionante.... 
Sono stati comunque 25 minuti di volo indimenticabili, che però ci siamo goduti maggiormente al ritorno, anche per merito del sole che faceva meglio risaltare il turchese delle lagune del favoloso atollo di Ari. 
Consigliamo vivamente di effettuare il trasferimento in idrovolante, anche verso altri resort che non lo prevedono espressamente: è uno spettacolo che non si dimentica facilmente! 

Sbarchiamo a Moofushi alle 19:00, ora locale. Mentre ci registriamo, ci viene offerto un cocktail dissetante e una salvietta fredda, per ritemprarci dalle fatiche del viaggio. Il nostro bungalow è il n° 32, che è posizionato vicino al beach bar, leggermente distaccato dagli altri, alla destra degli overwater. E’ un bungalow molto richiesto, ci hanno spiegato, per la sua posizione, in quanto si affaccia su una bellissima spiaggia di sabbia finissima, e perché è un po’ più grande degli altri. Consigliamo anche i bungalow dal 20 al 32, sul lato tramonto, mentre ci sentiamo di sconsigliare quelli dall’1 al 10 e dal 35 al 45, i primi perché nel periodo giugno/luglio non dispongono di spiaggia adeguatamente ampia davanti, i secondi per via della vicinanza a dei muretti di contenimento. Molto scenografici gli overwater, benché forse siano un po’ troppo vicini fra loro. 
In quanto membri della comitiva di Tuttomaldive ci hanno sicuramente riservato un occhio di riguardo in fase di assegnazione delle camere. 
La prima settimana di permanenza alcune delle 62 camere erano vuote e ciò non faceva che aumentare il senso di privacy ed il silenzio sull’isola. In certi momenti pareva davvero di essere soli.

Desideriamo segnalare l’efficace assistenza Best Tour: il giorno del rientro il nostro idrovolante, l’ultimo della giornata (c’è una giustizia....), partiva alle 16:45. Di conseguenza, in modo da non farci perdere neanche un’ora del nostro soggiorno, ci è stato riservato l’uso, assieme ad un’altra coppia, di un overwater a partire dalle ore 11:00 fino alle 16:00. Infine, la sera prima della partenza, abbiamo trovato sul letto un simpatico omaggio...

Vi consigliamo, infine, di non partire senza aver provato un massaggio del centro benessere Frangipani, gestito da 2 ragazze balinesi che vi faranno sentire leggeri come piume tanto sono brave. Vi fanno scegliere la fragranza dell’olio con cui vi massaggeranno per 50 minuti...

A questo punto desideriamo soffermarci in dettaglio su alcuni aspetti dell’isola e del nostro soggiorno

L’ISOLA
E’ ricca di vegetazione e completamente priva di sentieri asfaltati (le signore sono avvisate: i sandaletti con i tacchi sono inutili; è meglio camminare con le infradito o scalze/i!!). isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive Si gira in 10 minuti ed è dotata di una grande laguna. 
Ci sono solo 62 bungalow e questo è un bel vantaggio perché si ha sempre l’impressione che ci sia poca gente in circolazione. L’accesso all’house reef è facilitato da una pass in corrispondenza degli overwater. Due volte al giorno, volendo, era previsto lo snorkelling accompagnato, ma noi preferivamo farlo da soli. 
I coralli sono vivi, malgrado i loro colori non siano ovunque particolarmente brillanti. Tuttavia, a detta di chi se ne intende, sono in netta ripresa dopo il Niño per cui l’house reef di Moofushi è oggi uno tra i più belli dell’atollo di Ari. 
Quello che davvero affascina, grazie anche alla vicinanza dell’isola ad una pass oceanica, è la presenza di numerosissimi branchi di pesci coloratissimi, quali pesci angelo, pappagallo, chirurgo, palla, unicorno, fucilieri, titano balestra, cernie, napoleone, farfalla, e tanti altri che via via avevamo imparato a conoscere sfogliando la bellissima guida di Tuttomaldive acquistata prima di partire. Abbiamo visto anche tanti trigoni e teneri squaletti pinna nera. Non è raro imbattersi anche in murene e barracuda, come è successo a noi. La tartaruga, ospite frequente del reef dell’isola, era diventata il nostro chiodo fisso: avvistata in tutte le nostre escursioni fuori Moofushi, non avevamo avuto occasione di incontrarla “sotto casa”. Sembra impossibile, ma i nostri orari per lo snorkelling non coincidevano mai con i suoi....L’ultimo giorno di vacanza Fabri era decisissimo a scovarla, quindi abbiamo iniziato a “pattugliare” in lungo e in largo il tratto di reef davanti alla nostra spiaggia. 
Ebbene, tanta ostinazione è stata infine premiata. Un bellissimo esemplare di tartaruga, anche abbastanza grosso, ci è venuto incontro ed è rimasto con noi per più di un quanto d’ora regalandoci un ultimo snorkelling indimenticabile.


LE SPIAGGE
A Moofushi sono splendide: l’isola isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive è completamente circondata da bellissime spiagge per quasi l’intero perimetro, caratteristica che per noi è fondamentale alle Maldive, anche se sono soggette a cambiamenti di morfologia a causa dei monsoni. Quella davanti al nostro bungalow era di sabbia bianca finissima, sembrava borotalco. 
Sul lato tramonto era più grossolana, Ma sempre molto gradevole, in quanto formata da minuscoli pezzettini di corallo. 
Spettacolare era anche la lingua di sabbia che si formava al mattino parallelamente agli overwater, che permetteva di fare lunghe passeggiate e di godersi un impagabile panorama dell’isola. 
Dalla veranda del nostro bungalow, guardando la spiaggia e la magnifica laguna fino all’orizzonte, si aveva proprio la sensazione di vivere a stretto contatto con la natura e il mare. Non si sono per fortuna ombrelloni sulle spiagge: in realtà non ce n’era bisogno, perché bastava spostare i lettini sotto la vegetazione intorno al bungalow. 

I BUNGALOW
I bungalow sono molto spaziosi e isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive hanno il tetto in paglia. Sono arredati e pavimentati in legno e vengono puliti in modo impeccabile due volte al giorno. Sono dotati di aria condizionata, ventilatore a pale, minibar, ampi armadi “open”, scrivania, tavolino con poltroncine e cassaforte. Il bagno è ampio, con zona doccia semi-aperta; i sanitari sono di ottima qualità. Il letto è un king size, anche se a nostro parere il materasso è troppo duro. 
Davanti al bungalow c’è una bella veranda con due sedie a sdraio di legno, un tavolino, un’amaca e una funzionale vaschetta per sciacquarsi i piedi. Non abbiamo notato la presenza di insetti fastidiosi, salvo qualche geco solo sull’esterno del bungalow e qualche formica ogni tanto sulla veranda. 
Il room boy puliva e riassettava il bungalow due volte al giorno e ogni nostra richiesta veniva prontamente soddisfatta. Ogni giorno trovavamo asciugamani e teli mari puliti.


IL RISTORANTE 
La cucina è un aspetto della vacanza che, tra gli altri, abbiamo particolarmente apprezzato. Sapevamo che questo era uno dei punti di forza del resort, ma non fino a questo punto. Colazione e pranzo sono a buffet, mentre la cena viene servita al tavolo con la scelta tra due primi e due secondi (i contorni/antipasti sono a buffet), oltre a un’ulteriore scelta di piatti preparati al momento in un angolo del ristorante. isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive Per noi che amiamo il pesce è stato un vero godimento: era sempre presente il carpaccio, poi sempre pesce alla griglia, al forno oppure in insalata e cucinato in altri modi deliziosi. Per non parlare della pasta, sempre al dente e cucinata a volte con sughi per noi insoliti, come le linguine al sugo al granchio e cocco, fantastiche! Ricche e freschissime erano le insalate, mentre tutti i giorni a pranzo e all’aperitivo serale, si poteva gustare una pizza decisamente speciale. Il fiore all’occhiello a nostro parere erano però i dolci: impossibile menzionarli tutti, tra gli altri ci sono rimasti nel cuore la bavarese al cocco, il tiramisu e la torta di mele alla cannella. Abbiamo viaggiato tanto, ma raramente abbiamo trovato un così alto standard qualitativo. Il buffet, infine, era sempre ben rifornito, anche allo scadere dell’orario. La fama del cuoco René è davvero ben meritata (tra l’altro abbiamo constatato che se la cava anche bene a beach volley). 
La colazione infine era ottima, erano sempre a disposizione biscotti, brioches varie oltre a deliziose crostate fresche e a una piccola selezione di cibi salati. Inutile dire che non ci siamo negati nulla, salvo annegare a posteriori i nostri sensi di colpa (soprattutto quelli di Paola) con energici snorkelling controcorrente.
Ogni tavolo ha un cameriere di riferimento. Il nostro era Jasrif, sempre solerte e preciso, oltre che molto professionale. Un consiglio: quando arrivate, fatevi assegnare un tavolo fronte mare, come abbiamo fatto noi, in quanto il tavolo rimane fisso per tutta la vacanza. Noi abbiamo scelto di rimanere soli, ma è possibile anche condividere il tavolo con altre coppie.
Una volta a settimana è prevista la cena orientale, in cui si possono gustare specialità maldiviane, balinesi e indiane. Tutti gli ospiti – uomini compresi! – sono gentilmente invitati ad indossare il pareo. 
L’ultima sera - era prevista la cena a lume di candela - ci siamo trovati sul tavolo una splendida composizione di riso che raffigurava un delfino, che commozione...


LE ESCURSIONI 
L’escursione in assoluto più bella è stata quella all’isola di isole maldive fotografie video informazioni notizie e consigli utili moofushi resort isola di moofushi atollo di ari sud nel luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive Kandholhudoo, a un’ora e mezza circa di dhoni da Moofushi. Per vari motivi i coralli intorno a questo esclusivo minuscolo resort, hanno mantenuto i loro colori e hanno una copertura incredibile del fondale. 
Si vedono meno pesci che a Moofushi, ma i coralli e le tridacne sono davvero fuori dal comune. A detta dei locali questo è uno dei tratti con il corallo meglio conservato di tutte le Maldive. Abbiamo ripetuto l’escursione due volte. 
Tra l’altro abbiamo usufruito di uno sconto notevole in quanto membri della comitiva di Tuttomaldive. Per lo snorkelling guidato, vi consigliamo di mettervi nel gruppo di Marta, istruttrice sub o Moady, in quanto la prima è molto competente nell’indicarvi tutti i pesci con il loro nome, il secondo è meno loquace, ma è in gamba a scovare le tartarughe e a stanare i vari pesci più timidi. Gli animatori, Marco e Silvia non sono altrettanto preparati.
Abbiamo anche partecipato 2 volte allo snorkelling dalla barca. In mezz’ora circa si raggiungono un paio di punti interessanti, che rappresentano un bel diversivo dal reef di Moofushi
Un’altra escursione bellissima a cui abbiamo aderito, è quella dell’isola deserta. A un’ora e mezza di dhoni si raggiunge un fazzoletto di sabbia, lambito da un mare turchese, con un ciuffo di palme. Il nostro gruppo era composto da una decina di persone e abbiamo trascorso la giornata tra snorkelling, chiacchiere, risate e tanto mare. Il buffet è stato allestito sotto un bel gazebo dai due ragazzi cingalesi che custodiscono tutto l’anno questo gioiellino di isolotto.
Non siamo andati invece all’isola dei pescatori, perché lì ci sono molte zanzare, non essendo l’isola mai sottoposta a periodica disinfestazione, diversamente da Moofushi. Abbiamo preferito acquistare i nostri souvenirs presso la boutique dell’isola, in quanto, sebbene siano un po’ più cari, sono effettivamente di miglior qualità, a detta di molti. Lì trovate in vendita parei, vestiti, magliette, accessori vari. Sono molto carine le magliette personalizzate dipinte a mano con vari disegni di pesci e il logo di Moofushi, e anche vestitini e camicette che vengono cucite su misura dai bravi sarti locali. Anche io (Paola) non ho resistito....Una visitina alla simpatica Antonella della boutique era diventata una piacevole abitudine serale... 


IL TEMPO
Due parole anche sul tempo, un fattore che per noi è di fondamentale importanza alle Maldive, per meglio apprezzare le sfumature dei colori, fuori e dentro l’acqua; ebbene, è stato splendido, spettacolare... sui 15 giorni della nostra permanenza abbiamo avuto solo un giorno e mezzo di brutto tempo e qualche breve scroscio notturno. In tutta franchezza non ci aspettavamo tanta grazia... Ci siamo dovuti persino comprare un flacone supplementare di crema protettiva (protezione 40)!!
Per noi appassionati di fotografia questo bel tempo è stato una manna: ogni giorno, grazie al bel sole i colori sembravano più belli del giorno prima e ogni scusa era buona per riprendere ogni angolo dell’isola, al mattino, al tramonto, di sera.... tanto che da subito siamo diventati famosi come “la coppia che gira con il cavalletto”...


CONSIDERAZIONI FINALI
Siamo stati pienamente soddisfatti dallo standard qualitativo del resort. E’ un quattro stelle senza tanti fronzoli, elegante nella sua sobrietà, ma molto curato anche nei dettagli, per cui il soggiorno risulta davvero molto confortevole. 
Ci sentiamo di condividere pianamente i commenti - tutti positivi - che avevamo letto prima della partenza. Vari sono per noi i punti forti di Moofushi: le spiagge, la grande laguna, la possibilità di fare un ottimo snorkelling e la cucina.
L’animazione, se così si può chiamare, è stata molto soft, come a nostro parere deve essere alle Maldive. Tuttavia la nostra opinione è che i due animatori, Marco e Silvia, fossero troppo giovani ed inesperti per gestire le serate. Il programma degli intrattenimenti poi, era sempre uguale, settimana dopo settimana. Ci hanno riferito che in alta stagione gli animatori erano più coinvolgenti e uno in particolare era un bravo cantante di piano bar. Ecco, magari un po’ di piano bar ogni tanto ci sarebbe piaciuto, come sottofondo alle nostre passeggiate sulla spiaggia al chiaro di luna...
Se potete, regalatevi due settimane di soggiorno, in quanto già il viaggio dura circa 10 ore, per cui una settimana è davvero troppo poco per riprendersi e godere appieno delle bellezze dell’isola, magari partecipando a qualche escursione.
Non c’è da stupirsi quindi nel constatare che molti ospiti, contagiati dal terribile virus della maldivite, scelgono di ritornare proprio a Moofushi anno dopo anno...
Anche noi, ci siamo ripromessi, se mai torneremo alle Maldive, prenoteremo a Moofushi, dove abbiamo lasciato un pezzettino di cuore.... 

luglio 2007 by Paola Fabrizio con il gruppo tuttomaldive

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it