Palm Beach 2004  

Maggio 2003 by Mariella

PALM BEACH RESORT DAL 10 AL 25 MAGGIO 2004 by mariella

Finalmente ecco il resoconto del mio viaggio alle Maldive.
E' la seconda volta che vado in vacanza alle Maldive, sempre al Palm Beach, il posto è splendido ma cominciamo dall'inizio: Si parte con eurofly da roma fiumicino, arrivo al banco della sporting mi comunicano che mi hanno spostata dalla concept class alla business class. Mi imbarco in aereo dove vengo accolta dal personale con un bicchiere di vino bianco e una rivista. le poltrone sono comodissime; completate le operazioni di imbarco si parte, dopo il decollo viene servita la cena, ottima, con antipasto, primo, secondo, frutta e vino sia bianco che rosso. finito di cenare si spengono le luci e si cerca di dormire un po. dopo circa 10 ore di volo atterriamo a Male, fuori dall'aereo siamo investiti da un'ondata di aria calda, ma non fastidiosa, sono le 9,30 del mattino, andiamo a ritirare i bagagli e oltrepassiamo la dogana. All'uscita dell'aeroporto c'e' un assistente della sporting vacanze che prende i nostri bagagli e ci accompagna, in pullman con aria condizionata, all'imbarco degli idrovolanti.
L'attesa è lunga, non ci sono molti idrovolanti e all'ora di pranzo siamo ancora li ad aspettare cosi la maldivian air taxi ci offre uno spuntino al bar.finalmente annunciano il nostro volo, siamo felicissimi di imbarcarci e partire. I piloti sono scalzi, l'unico assistente di volo, che fa anche da secondo pilota, ci dice in inglese le solite cose sulle uscite di sicurezza e ci suggerisce di farci aria con il foglio delle istruzioni che si trova nella tasca del sedile davanti a noi. inutile dire che il caldo e' davvero soffocante, l'idrovolante è piuttosto piccolo, solo 15 passeggeri più i bagagli.
dopo 45 minuti di volo trascorsi con il naso appiccicato al finestrino per ammirare decine e decine di isolette sparse nell'oceano arriviamo al palm beach, l'idrovolante si ferma proprio sulla riva  e li ci accoglie lo staff che con le macchine elettriche ci porta al coffee shop per un cocktail di benvenuto e per consegnarci le chiavi delle camere.
le camere sono tutte molto spaziose, con aria condizionata, frigobar, bagno all'aperto tipicamente maldiviano e un viottolo alberato (verso il mare) che ti porta direttamente in spiaggia dove trovi 2 lettini per prendere il sole, ogni sera in camera mi attende una bella sorpresa: il letto con le lenzuola ripiegate sempre in maniera diversa, l'ultima sera addirittura con decorazioni floreali.
il bagaglio e già in camera; in 5 minuti disfo la valigia ma la stanchezza è tanta cosi faccio un pisolino. alle 17 mi sveglio e vado al coffee shop per il tea time; l'isola è grande puoi decidere se andare a piedi in bici o farti venire a prendere dalle car elettriche guidate dal personale, io scelgo la bicicletta cosi sono libera di andare e venire a mio piacimento. faccio un giro esplorativo dell'isola cominciando dalla lingua di sabbia. alle 19.30 presentazione dello staff al coffee shop e dopo al ristorante dove mi assegnano un tavolo e conosco Rashid il cameriere che mi seguira' per tutto il soggiorno. 
Sembra incredibile, ma diverse persone che avevo incontrato la prima volta che ero stata al palm beach si ricordano di me, eppure vedono tanta gente, ne sono piacevolmente stupita. 
il ristorante principale è a buffet, un buffet immenso che comprende pasta, pesce (freschissimo ovviamente, da provare anche crudo, è veramente buono), carne, pollo, insalata, curry, pane, pizza e dolci buonissimi, le bevande (tranne il vino) ai pasti sono incluse nella quota pagata; sull'isola ci sono altri 2 ristoranti: il fish & grill e ihghee, nel primo puoi mangiare sia a pranzo che a cena pesce, carne e verdure alla griglia, nel secondo cena a base di aragosta e granchio, entrambi sono su prenotazione e si pagano a parte. L'animazione è praticamente inesistente, c'e lo staff che ti informa sulle varie attività che si svolgono durante la giornata: 2 uscite di snorkelling giornaliere in dhoni, escursione all'isola deserta e all'isola dei pescatori, partita di beach volley, partita di pallavolo ospiti contro staff maldiviano, serata maldiviana con il bodu beru, il karaoke o la sfilata di moda. è difficile annoiarsi in un posto del genere, c'e' la palestra, il centro benessere coconut spa(bravissime le ragazze che si occupano dei massaggi), lo sport center a bordo piscina dove puoi prendere carte da gioco, racchette da ping pong e da tennis, freccette e giochi da tavolo. se vuoi puoi anche fare un giro in canoa, in catamarano, o provare il windsurf. il tempo non e' sempre bello (foto maltempo isola deserta) , di notte a volte c'e' qualche acquazzone con tanto di noce di cocco che cade sul tetto della stanza facendoti prendere uno spavento tremendo.
durante lo snorkelling giornaliero vedo tartarughe, pesci pagliaccio (ribattezzato nemo), pesci napoleone, razze, mante, delfini, pesci pappagallo, murene e tanti altri esemplari di fauna marina che vivono in quello splendido paradiso subacqueo (foto snorkelling). partecipo anche all'escursione all'isola dei pescatori la prima volta e' un'esperienza piuttosto negativa, all'arrivo sull'isola Serena, una ragazza dello staff, ci dice di chiedere il permesso prima di scattare foto agli abitanti del luogo. ci sono molti bambini vestiti a festa fuori dalle case, il villaggio intero pero sembra una vetrina per i turisti, questo perche' siamo andati nel giorno prestabilito per l'escursione. la seconda volta invece non ci aspettano, la gente svolge le normali attivita' quotidiane, i bambini giocano tranquilli per strada e sorridono in modo molto piu' naturale e non ci si sente a disagio a camminare per le strade. fare shopping e' molto conveniente, ci sono una decina di negozietti molto caratteristici con prezzi di molto inferiori a quelli del resort ma devi anche un po mercanteggiare. unico lato negativo, ma legato alla natura del luogo: insetti, gechi, iguane, zanzare volpi volanti e qualche scarafaggio, tutto nella norma visto che l'isola e' molto ricca di vegetazione.
dopo 15 giorni arriva l'ora di tornare a casa, devo dire arrivederci (ho intenzione di tornarci) ai meravigliosi tramonti , alle spiagge bianche, al mare cristallino, alle persone fantastiche sempre gentili e sorridenti che lavorano li , salgo sull'idrovolante diretto a male dove mi aspetta l'aereo  che mi riporta a casa, in italia.

Maggio 2003 by Mariella


www.tuttomaldive.it