Rannalhi aprile 2006 
aprile 2006 by Silvia, Riccardo e Paolo

Viaggio a Rannalhi di Paolo, Silvia e Riccardo dal 27.03 al 11.04.2006

Proponiamo il racconto del nostro viaggio a Rannalhi con l’intento di fornire qualche elemento di valutazione a coloro che vorranno affrontare questa bella esperienza così come noi l’abbiamo vissuta. 

E’ il 5 Gennaio quando decidiamo che la meta per le nostre vacanze sono le tanto sognate Maldive. 
Prenotiamo con largo anticipo in agenzia per il Ventaclub Rannalhi gestito da I Viaggi del Ventaglio ed usufruiamo dello sconto Advance Booking di 300 € a coppia.
Da questo momento è come se il tempo si fermasse…
Siamo impazienti di raggiungere questi luoghi meravigliosi e per giunta si tratta del “battesimo” maldiviano per tutti e tre.
L’unica “medicina” che aiuta a lenire in parte questa attesa è la frequentazione dei forum sulla rete, nei quali mi sono tuffato per richiedere consigli , info, per apprendere tutto ciò che altri hanno vissuto prima di noi,per iniziare insomma a respirare l’aria maldiviana.
Non comprendendo ancora cosa fosse il Mal di Maldive…

Arriviamo al 27 Marzo, giorno della partenza ;l’inverno è da poco finito, anche se in realtà qui a Milano ci sono ancora 7 gradi, fa freddo e piove . 
A questo punto però la nostra eccitazione per l’imminente viaggio verso il caldo Oceano Indiano ci fa dimenticare la serie di malanni stagionali passati…

Viaggio aereo:
Viaggiamo sul volo Livingstone che da Malpensa ci porta prima a Roma Fiumicino e da lì direttamente a Malè; partiamo con mezz’ora abbondante (19.40 italiane)di ritardo che viene recuperata quasi completamente durante il tragitto .Il volo scorre tranquillo anche se interminabile;ci viene servita la cena (discreta ) verso le 23.00 e vengono proiettati 2 film d’intrattenimento;il personale di bordo è gentile ed attento anche alla presenza di alcuni bambini .
Dopo la nottata insonne a bordo ecco che con la luce del sole intravediamo finalmente la fine del viaggio,ed infatti cominciamo la discesa verso Malè quando sono le 9.00 ora Maldiviana (+ 3 ore rispetto all’Italia durante l’ora legale).
Sbrigate le formalità doganali abbastanza velocemente, veniamo indirizzati dall’addetto Ventaglio verso la barca veloce che ci porterà al villaggio.
Lo splendido mare maldiviano calmo come una tavola ,unito alla nostra stanchezza,fanno scivolare via il viaggio in barca in modo leggero.
Dopo circa ¾ d’ora di barca veniamo ripagati con gli interessi della scelta di destinazione fatta:dai finestroni della barca capiamo di essere arrivati all’isola.
Scendiamo dall’imbarcazione quando sono le 12.00 locali (18 ore dopo la partenza da casa) e Rannalhi ci appare in tutto il suo splendore :il colpo d’occhio ,visto solo sulla carta patinata dei cataloghi ,è di quelli che tolgono il respiro.
Ed infatti percorriamo il pontile del villaggio che porta verso la reception sbalorditi dalla bellezza di questo angolo di mondo.
Dopo una bella rinfrescata con aperitivo e salvietta umida,ci viene assegnata subito la nostra camera.

Il villaggio: 
per quanto riguarda la camera avevamo richiesto al momento della prenotazione una camera lontano dal generatore (consiglio reperito sui forum ) che, effettivamente,abbiamo notato dare un po di fastidio se si ha la camera vicina dato che funziona 24/24h . 
Noi avevamo la 218 , lato sud dell’isola, al piano superiore e dobbiamo dire che, pur avendo un bambino di 4 anni, ci siamo trovati molto bene in quanto permette di godere di maggiore privacy e libertà...mentre evidentemente chi ha la camera al piano terra deve tenere le tende socchiuse per evitare "spettacoli fuori dall'all inclusive"... 
il lato sud dell'isola, è il lato con la spiaggia più contenuta di fronte alla camera (però non avevamo il tormento del generatore ) e con la presenza dei muretti antierosione.
sul lato nord la spiaggia è in alcuni tratti + abbondante e forse + godibile comunque ci si può rilassare bene lungo quasi tutto il perimetro,ben ombreggiato dalla vegetazione ,sotto la quale è possibile trovare amache sparse per la lettura di un buon libro o del riposino pomeridiano….

il villaggio mi è sembrato ben gestito e non mi pare abbia sofferto + di tanto le conseguenze dello tsunami. 
L’isola dispone di una ampia laguna sul lato sud che consente un facile accesso al mare anche ai meno esperti;il reef è facilmente raggiungibile lungo tutto il suo perimetro. 

La cucina, di tipo internazionale ma con numerosi “piatti italiani” è buona, non si fanno praticamente mai code per i pasti, forse è un po ripetitiva per chi come noi ha fatto le 2 settimane comunque questi li considero dettagli non molto importanti ai fini della realizzazione della vacanza. 
Il trattamento all inclusive che viene proposto esclude il caffè espresso,gli alcolici e le spremute di frutta fresca.
Al bar del villaggio è possibile fare spuntini a metà mattina e al pomeriggio con dolci o tranci di pizza ed è presente un distributore di bevande (the,succhi di frutta,acqua fresca).
In qualsiasi momento della giornata ,fino alla mezzanotte, è possibile prepararsi un the caldo comodamente seduti alla terrazza del bar.
Esiste anche un bar in prossimità della zona Over Water del quale mi sto ancora chiedendo il senso : fornisce consumazioni a pagamento (!?) ; in 15 giorni non ho mai visto una persona seduta ai tavoli di quel bar. Mistero. 
L'animazione è soft e mai invadente e propone giochi e tornei di vario genere durante il giorno e spettacoli d’intrattenimento alla sera in teatro. 
Il diving è molto ben gestito e propone uno staff all'altezza e molto cordiale. 
l'house reef del villaggio è in discrete condizioni e mi è parso in ricrescita rispetto alle notizie + allarmanti di qualche anno addietro;diciamo che è un malato in via di lenta guarigione...
Con il diving ho potuto effettuare 10 immersioni di varia difficoltà e notevole bellezza .
Vengono inoltre organizzate uscite di snorkeling guidato .
Considero le esperienze subacquee fatte il valore aggiunto di una vacanza già di per se molto soddisfacente . 
Ho notato che a volte si ha la piacevole sensazione che sull'isola non ci siano le 200 persone ospitate ; un po’ grazie alle escursioni che "prelevano" molte decine di persone ,un po’ perché l'isola risulta ben dimensionata per la gente ospitata. 

Le escursioni che vengono proposte sull’isola sono le seguenti :
-villaggio dei pescatori (Maafushi - mezza giornata) 30 $ 
-giro delle isole (,Maadhoo Finolhu e Guraidhoo - giornata intera) 60 $ 
-escursione a Male (giornata intera) 60 $ 
-pesca al bolentino 20 $ 
-pesca alla traina 15 $
-escursione aerea con idrovolante 165 $.
Sull’isola sono presenti i seguenti servizi:
- un medico che effettua ambulatorio gratuito ad orari stabiliti;i medicinali sono a pagamento.
- una boutique con prezzi concorrenziali solo rispetto al duty free dell’aereoporto.
- un centro massaggi ayurvedici

E’ inoltre possibile trovare qualche buon libro da leggere presso la piccola ma fornita biblioteca del villaggio.
Per gli ospiti diversamente dotati ho notato che ogni struttura comune viene attrezzata con opportune rampe in legno che consentono l'accesso al ristorante così come al bar,ecc.

E’ presente l’interprete ambientale ,cordiale e competente,che consente a chi ne ha voglia di conoscere meglio la flora e la fauna presente a Rannalhi. 

Bambini: malgrado sull’isola non sia presente il mini club o personale qualificato ed addetto ai bambini,ritengo che il villaggio abbia le caratteristiche adatte ,a cominciare dall’ampia laguna e dalla folta vegetazione che fornisce parecchie zone d’ombra,ad ospitare in modo soddisfacente anche le famiglie con bambini.
Gradito anche l’atteggiamento che lo staff d’animazione ,(a mio parere sottodimensionato rispetto al bacino d’utenza del villaggio) dedica verso i piccoli ospiti.

Telefono:
è possibile effettuare chiamate internazionali dal ricevimento al costo di 4 $/min.
è possibile telefonare direttamente dalla camera.
Cellulari : grazie al ponte radio sulla vicina isola di Fihalhoyi è possibile chiamare sia con la scheda che con il contratto di linea.

Il personale maldiviano al servizio sull’isola è sempre molto gentile e disponibile.
All’arrivo viene assegnato un tavolo ed un cameriere che rimarranno quelli per tutta la durata della vacanza.Il nostro ringraziamento lo dobbiamo a Shaffeu ,che ci ha servito con gentilezza per tutta la nostra vacanza .

Come potrete facilmente capire in mezzo a tante coccole e cullati ogni ora dal mare maldiviano ( splendido risvegliarsi con le onde del mare in sottofondo…) le nostre 2 settimane di vacanza si sono volatilizzate ed è giunta l’ora di fare rientro in Italia.
Il volo di rientro parte da Malè con 1 ora di ritardo e ne accumula altro con lo scalo a Roma Fiumicino, così arriviamo a Milano Malpensa alle 21.00, 1h e 40 minuti dopo l’orario previsto.
Nemmeno la stanchezza del viaggio e questo contrattempo riescono a rovinare l’energia positiva che la splendida vacanza appena trascorsa ci ha trasmesso. 
Ora finalmente capiamo il Mal di Maldive… 

Paolo, Silvia e Riccardo

aprile 2006 by Silvia, Riccardo e Paolo

 home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it