Royal island marzo 2007 
marzo 2007 by Chiara&Nicola (utente forum maldive benwest)
Royal Island Resort - Atollo di Baa – Marzo 2007

Nicola & Chiara Nicola utente del Forum (Benwest)


Dopo molte ricerche e suggerimenti carpiti in rete, abbiamo deciso per questa struttura, di cui non si parla molto, mi pare di notare, ma che riserva invece magnifiche sorprese.
Partiamo con una coppia di amici il 17 marzo da isole maldive : fotografie video informazioni notizie consigli utili royal island resort isola di horubadhoo atollo di baa marzo 2007 by Chiara&Nicola (utente forum maldive Benwest) Verona in perfetto orario con un volo Air Italy proveniente da Fiumicino, un 767 ben tenuto e abbastanza comodo. Lo staff presente a bordo si è sempre mostato altamente professionale e disponibile e l’andata se n’è volata via tranquillamente tra film, (buona la scelta: “Una notte al museo” con Ben Stiller e poi “Cars”), spuntini e larghi sorrisi delle hostess… tra le più belle mai viste !!!
Arriviamo a Malè addirittura in anticipo sulla tabella di marcia, scendiamo dalla scaletta e ci facciamo cogliere dal caldo soffoccante del luogo… credo sia la reazione comune di chi arriva per la prima volta in terra maldiviana… a seguire acquazzone e cielo che non promette nulla di buono… sconforto generale, ma era solo il bevenuto… dopo 15 minuti torna il sole e non ci lascerà più per l’intera vacanza.
Sbrighiamo le formalità aeroportuali e veniamo condotti al terminal degli idrovolanti. Qui gli ospiti del Royal godono di un trattamento privilegiato e molto gradito direi… E’ infatti loro riservata al piano superiore una lounge perfettamente climatizzata e arredata in stile maldiviano, dove due sorridenti assistenti porgono con fare gentile fresche salviettine profumate ed un drink dissetante, nell’attesa dell’imbarco. In questo lasso di tempo viene anche dato da compilare il modulo per il check-in del resort risparmiando così tempo una volta arrivati.
Arriva quindi il momento di salire su quei curiosi velivoli dotati di eliche che decollano e atterrano sull’acqua… Devo dire che l’esperienza è impagabile, non tanto per la velocità nel coprire la distanza, quanto per la vista dall’alto sugli atolli che si mostrano, isole maldive : fotografie video informazioni notizie consigli utili royal island resort isola di horubadhoo atollo di baa marzo 2007 by Chiara&Nicola (utente forum maldive Benwest) fin dalla partenza, in tutta la loro magnificenza. Arriviamo in vista del Royal e dall’alto l’isola appare verdissima, stupenda e praticamente deserta… una delle caratteristiche della struttura è infatti la perfetta armonizzazione degli edifici con la natura del luogo, veramente molto rigogliosa e selvaggia.
Iniziamo finalmente la discesa, e quindi l’ammaraggio in prossimità di una piattaforma di legno ancorata in mare di fronte al lato nord dell’isola.
Qui mentre vengono sbarcati i bagagli veniamo fatti salire su un dhoni giunto dal pontile di fronte e qui altra salvietta rinfrescante.
Arriviamo finalmente sull’isola, sotto un sole accecante che fa risaltare gli splendidi colori della laguna ed il verde intenso della vegetazione. Ad accoglierci subito degli squaletti pinna nera che stazionano “permenentemente” nel basso fondale di fronte al molo.
Veniamo condotti alla reception dive ci viene servito un drink ricavato da una noce di cocco guarnita da fiori freschi e….. altra salvietta !
Giungiamo quindi alla nostra camera, noi abbiamo optato (anche perché non c’era alternativa) per una camera “Garden View”, non quindi una delle 148 beach villas fronte spiaggia. Pur avendo cercato informazioni prima della partenza su questa tipologia di stanze non ho trovato molto in rete. isole maldive : fotografie video informazioni notizie consigli utili royal island resort isola di horubadhoo atollo di baa marzo 2007 by Chiara&Nicola (utente forum maldive Benwest) Vediamo di colmare questa lacuna ! Le stanze sono 20 con pavimento in ceramica, distribuite in due corpi ed allineate modello villette a schiera. Pur avendo una parete in comune posso assicurare che non si sentono runori di sorta durante la notte, inoltre il generatore è posizionato intelligentemente al centro dell’isola lontano da tutte le camere. In stanza sono sempre presenti una cesta di frutta all’arrivo, il bollitore per thè e caffè, bottiglia da 1,5 litri d’acqua al giorno, una tastiera wireless per accedere a internet tramite la TV, accappatoi e ciabatte e tutto un set di prodotti per il corpo in bagno. La pulizia è massima e tutto si presenta funzionante ed in buono stato di manutenzione. Presenti sia il ventilatore a pale che il condizionatore.
Il bagno è al chiuso, tutto in marmo e con una doccia molto spaziosa. Esiste un’area all’aperto e recintata sul retro dove poter stendere costumi da bagno ed indumenti umidi.
Veniamo all’isola… Horubadoo (questo il nome, se non sbaglio) misura circa 800x200, ricchissima di vegetazione di ogni tipo. Presenta dei vialetti rivestiti da autobloccanti che conducono alle strutture comuni e quindi alle camere, serpeggiando tra palme da cocco, siepi, alberi ed arbusti di ogni tipo, forma e colore.
Tutte le strutture comuni sono molto eleganti e raffinataente arredate con mobilio in stile locale. Il ristorante principale presenta al centro una piscina (vasca?) ripiena di aragoste e altre creature succulente dotate di pinne e branchie !!! Si gode da qualsiasi punto di una splendida vista sulla spiaggia e a richiesta è possibile farsi assegnare un tavolo direttamente fronte mare.
L’ambiente è internazionale e così la cucina. Il cibo è sempre vario, ottimo e abbondante. Non mancano mai il sushi ed il sashimi, è sempre presente un “asian corner” dove si possono gustare specialità della cucina thailandese, cinese, ed asiatica in generale. La pasta è sempre al dente e condita con ottimi sughi, la carne varia e gustosa ed il pesce fresco e preparato in maniera originale. isole maldive : fotografie video informazioni notizie consigli utili royal island resort isola di horubadhoo atollo di baa marzo 2007 by Chiara&Nicola (utente forum maldive Benwest) Esiste poi un ristorante a la carte sul lato sud dell’isola, dove in media una volta a settimana organizzano una grigliata di pesce appena pescato (a pagamento), noi non l’abbiamo provato ma l’aspetto prometteva mooolto bene !!!
Per il dopo cena ci si può comodamente accomodare al bar a fianco del ristorante, per uno “smoothies” di frutta fresca od un caffè (only espresso please !). Sono a disposizione gratuitamente 3 biliardi da pool che però avrebbero bisogno di una sostituzione del panno, ma dato che li usano pure i bambini forse è meglio così.
Di fonte al bar c’è pure una grande piscina dotata di idromassaggio e “barettino” incorporato.
Sono poi presenti un “pub” con altri due tavoli da biliardo tra cui uno da snooker !!! Videoproiettore e bar interno. Noi siamo entrati solo a dare un’occhiata ma non abbiamo mai preso parte agli eventi.
Faccio subito presente che sull’isola l’animazione è TOTALMENTE ASSENTE, stazionano in loco solo i referenti dei vari T.O. ma non si organizza neppure un torneo di freccette…. E devo dire meglio così, la quiete e la tranquillità sono infatti assolute.
Ci sono poi un negozietto di souvenirs, un laboratorio fotografico ed una gioielleria, tutti con prezzi per nulla esorbitanti.
Il punto forte dell’isola, oltre al mare di cui dirò tra poco è però la “Aramuu SPA”, da più fonti considerata una delle MIGLIORI AL MONDO !!! Devo in effetti dire che ricrea il paradiso. Si sviluppa infatti verso l’interno dell’isola tutta strutturata sullo stile di un giardino zen però con piante e stili maldiviani… i tattamenti sono quanto di più esigente si possa desiderare e gli operatori sono altamente professionali. Se si scelgono poi dei trattamenti in coppia le sorprese non finiscono…e non ve le voglio certo svelare qui. Provare per credere !!!
Veniamo ora alla ragione principale per cui la gente (credo) va alle Maldive… il mare e la spiaggia.
Punto forte dell’isola è la barriera facilmente raggiungibile da ogni punto della spiaggia. I coralli stanno ricrescendo e si vede. Si possono fare incontri di tutti i tipi anche solo facendo snorkeling… personalmente mi sono trovato faccia a faccia con uno squalo grigio di un paio di metri, con una tartaruga, con una murena ed infine inseguito da un balestra titano alquanto indispettito per l’invasione del suo territorio… solo all’ultimo giorno ho poi scoperto che è proprio il balestra titano il pesce considerato “più pericoloso” nei mari maldiviani. I colori sono impressionanti e comprendono tutte la sfumature del blu e del verde… è presente un’ampia laguna nel lato sud dell’isola di fronte ai lettini delle camere garden view. Da questo lato però nelle giornate con poco vento si soffre parecchio l’afa… il mio consiglio è quello di prendere il telo mare e spostarsi sulla lingua di sabbia ad ovest, proprio di fronte a dove tramonta il sole. Qui ci si trova davanti ad una delle due suite presidenziali, (l’altra è diametralmente opposta) ma la spiaggia è molto ampia da non compromettere la privacy di nessuno e poi sono presenti dei lettini in legno liberi che possono essere utilizzati senza problemi, cosa molto intelligente a mio avviso. Questo punto dell’isola è stranamente poco frequentato, ma lo considero il più suggestivo e paradisiaco, dando l’idea del vero luogo sperduto nell’oceano. Un unico appunto va fatto al tratto finale del lato nord della spiaggia in direazione ovest, qui sono presenti a vista dei brutti sacchetti di sabbia messi per contenere l’erosione, peraltro inesorabile, di quel tratto… si potrebbe tentare di nasconderli meglio. Mi rendo conto che è come cercare il pelo nell’uovo ma tant’è per diritto di cronaca.
A metà dei lati nord e sud dell’isola sono presenti due pontili per accedere alla barriera anche con bassa marea e quello a sud alla sera è favoloso per ammirare le stelle o per dar da mangiare ai “jack fish”.
L’animazione come già detto è inesistente e tutte le attività acquatiche sono a pagamento, i prezzi non sono comunque esosi. Le escursioni sono le classiche presenti alle Maldive, isola dei pescatori, pesca al bolentino, snorkeling, isola deserta ecc.… noi non le abbiamo fatte preferendo i trattamenti della SPA !!!
Noi avevamo trattamento FB, una bottiglia d’acqua da 1,5 lt a pasto costava 4,5 dollari ed in quattro ci bastava, tenedo conto che poi se ne ha una uguale al giorno in camera. 
L’ambiente come ripeto è internazionale, inglesi, tedeschi, giapponesi, russi e altri “orientali” di difficile collocazione… Il resident del nostro T.O. ci ha comunque assicurato che la maggior parte delle stanze sono occupate da italiani…. Sarà… ma noi non ce ne siamo accorti.

In conclusione come prima esperianza alle Maldive ci riteniamo tutti molto soddisfatti, l’isola non è piccolissima e neppure grandissima, l’ambiente è molto elegante, pur essendo al tempo stesso molto informale, a cena si vedevano signore in lungo con tacco e signore in short scalze… la privacy era totale ed il silenzio e la tranqullità assoluti, la natura rigogliosa ed il mare offriva tutto quanto di unico c’è alle Maldive.
Non posso quindi che cosigliare caldamente tale struttura.

A presto e un saluto


Benwest

marzo 2007 by Chiara&Nicola (utente forum maldive benwest)

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive isole maldive viste da vicino : racconti, informazioni e consigli utili e foto dei viaggi o delle crociere degli amici di www.tuttomaldive.it
www.tuttomaldive.it