Tour Sri Lanka 2006  
luglio 2006 by Roberta, Carlo ed Elisa

TOUR DELLO SRI LANKA, 29 giugno 2006 – 5 luglio 2006
Roberta, Carlo ed Elisa

Luglio 2006, siamo in partenza per un tour di sette giorni dello Sri Lanka seguito da un soggiorno di altri sette giorni alle Maldive.vedi viaggio al Palm Beach Siamo stati consigliati, come sempre benissimo, dalla nostra agenzia di viaggio di fiducia: Paradise Viaggi di Roma, dove Silio e Giancarlo si danno sempre da fare per proporci splendidi viaggi.
Infatti stavolta, per la nostra prima destinazione verso oriente, ci propongono due settimane diverse ma piene di emozioni, con il tour operator “sporting vacanze”.

Noi siamo una coppia di zii: Carlo (detto zio papaya, alla fine del viaggio, per la predilezione per il succo di questo frutto) Roberta (zia cocco, sono io, impazzita per il cocco) ed Elisa, la nostra adorabile nipote, (detta sirenetta tesoro, perché nuota come una sirena ed è un tesoro…).
Lasciamo Roma, per raggiungere Colombo dopo molte ore di volo, per fortuna davvero confortevole con gli Emirates, con sosta a Dubai (solo l’aereoporto vale il viaggio, mai visto un simile lusso aeroportuale!!!)
L’arrivo a Colombo è caotico, qui tutti suonano il clacson ed il traffico è impressionante, disordinato, coloratissimo e vi assicuro che chi vive a Roma raramente si impressiona per il traffico!
Ci attende Dana, la nostra guida, e solo qui scopriamo che il tour è tutto per noi: saremo per i prossimi 7 giorni solo Carlo, Elisa ed io, con Dana e l’autista Ranjith.
Dana parla perfettamente italiano, si divertirà per tutta la settimana a farci assaggiare cibi piccantissimi dicendoci “questo è poco piccante” e ridacchiando sotto i baffi (qui tutti gli uomini portano i baffi) alle nostre facce dopo l’assaggio.
La maggior parte della popolazione è buddista, solo una piccola comunità è tamil, ma questa comunità durante la dominazione inglese occupava tutte le cariche amministrative e politiche destinate alla popolazione locale. Così ora che i buddisti si sono ripresi il “potere” loro, i tamil, purtroppo si ribellano con attentati e minacce.
Le strade, specialmente al nord, sono impervie e molto presidiate dalla polizia e dentro ai templi si entra a piedi scalzi (non dimenticate i calzini perché per loro è sacra l’intera area, a volte si percorre molta strada in mezzo alla sabbia), le spalle coperte, profumati fiori di loto in segno di rispetto per Buddha e si viene perquisiti accuratamente sia le borse sia personalmente, cosa alla quale non siamo abituati ed imbarazza non poco.
Il nostro tour è stato molto articolato ed abbiamo potuto vedere molte località, colme di fascino e monumenti, ma le cose che ci hanno maggiormente colpito sono state: 
il sorriso delle persone, anche in strada, un gentile cenno di saluto ed uno splendido sorriso sulla pelle d’ebano ci veniva rivolto da tutti;
il verde incredibilmente lussureggiante (foto orto botanico a Kandy);
il profumo e la grandezza dei fiori di loto ( foto Elisa e fiore di loto)
le donne sono bellissime e splendidamente vestite;
le stupe (le cupole dei templi) sono piene di mattoni, quindi nelle splendide cupole, non si entra dentro… (foto stupa)
i bambini adorano le caramelle (ma qui tutto il mondo è paese) non dimenticate di portarne sempre con voi, insieme magari a delle penne colorate (meno apprezzate delle caramelle);
lo splendore e lo sfarzo degli hotel ( foto hotel coloniale), sempre con piscine da mille ed una notte, confrontate con la semplicità che purtroppo in certe località equivale a povertà, delle loro abitazioni e modi di vivere (foto lungo la via);
l’impressionante salita di Sigyria (foto Sigyria), fortezza inespugnabile di un sovrano, con una grotta quasi inaccessibile dagli splendidi decori (foto pitture a Sigyria)
i Buddha sono tutti snelli!!! e se è snello anche lui, sono proprio rovinata!!!!!
la varietà dei frutti nei chioschetti a lato delle strade (foto frutta nei chioschi)
le orchidee dell’orto botanico (foto orchidee)
la passeggiata sull’elefante (foto sull’elefante) e il loro incontro ravvicinato (foto elefanti al fiume)

Questo è in breve il nostro racconto, ma come dice il proverbio, un gesto fatto vale più di mille parole, vi consigliamo di andare a goderne con i vostri occhi, senza dimenticare poi di prendere una coincidenza per le Maldive… per vedere cos’è il turchese, altrimenti non saprete mai davvero che colore è…

vedi viaggio al Palm Beach

luglio 2006 by Roberta, Carlo ed Elisa

home page di www.tuttomaldive.it : sito web completamente dedicato alle isole maldive sezione informazioni, consigli e notizie utili di www.tuttomaldive.it dedicata allo sri lanka: sito web completamente dedicato alle isole maldive e allo sri lanka
www.tuttomaldive.it