Villa Stella Maldive 2004
Gennaio 2004 by Stefania&Marco&Matteo
Ciao a tutti e come promesso vi racconto tutto della bellissima esperienza a Villa Stella.
Innanzi tutto, devo dire che è stato proprio un caso fortuito essermi imbattuto in questo sito, foto photo informazioni isole maldive viaggio a villa stella maldive isola di ribudhoo atollo di sud nilandhoo gennaio 2004 by Marco Stefania e Matteo poiché oramai disperavo poter trovare un viaggio alternativo al classico villaggio turistico (al quale io provo una decisa insofferenza) quando un giorno facendo un’ultimo tentativo ho trovato il vostro racconto.
La cosa ha subito acceso la mia fantasia, e sono riuscito a contagiare anche mia moglie (era un po’ scettica per via di Matteo che ha compiuto un anno lo scorso Novembre).
A farla breve il 03/01/2004 alle 17:30 da Malpensa siamo partiti per le Maldive destinazione finale Villa Stella nell’isola di Ribudhoo nell’atollo Sud Nilandhoo (chiamato anche Dhaalu).
Il volo è stato buono, solo che Matteo non aveva sonno perciò la breve notte “aerea” è trascorsa nella maggior parte a giocare con lui (non stava fermo un secondo, saliva e scendeva dal sedile in continuazione, ogni volta che passava un’hostess voleva fermarla e cosi via).
Meno male che non si è messo a piangere, così il disturbo ai vicini è stato limitato.
Dopo nove ore di volo siamo arrivati a Male, e da qui in Idrovolante (per noi è stata la prima volta, e a parte il rumore, il panorama è stato bellissimo) siamo giunti nei pressi del villaggio turistico Vilu Reef.
Una volta scesi dall’idrovolante ci siamo subito guardati attorno per capire se e dove fosse il nostro contatto: Alì.
C’erano varie barche, ma, ad un certo punto, mentre ci avvicinavamo al molo, ho focalizzato un Dhoni con un tendino bianco di copertura e due persone a bordo che guardavano nella nostra direzione come alla ricerca di qualcuno…
Forse cercavano proprio noi, ma che fosse Alì…? non ho avuto nemmeno il tempo per pormi questa domanda che ogni dubbio mi è stato subito dissolto perché con ampi cenni di saluto ci hanno fatto capire che erano lì proprio per noi.
foto photo informazioni isole maldive viaggio a villa stella maldive isola di ribudhoo atollo di sud nilandhoo gennaio 2004 by Marco Stefania e Matteo Dopo circa un’ora di viaggio siamo arrivati alla meta, l’isola di Ribudhoo.
Sul molo due dei figli di Alì ci attendevano con una carriola per trasportare i bagagli, mentre il resto della famiglia (Alì ha cinque figli) ci attendevano a Villa Stella dove dopo le presentazioni ed un sorso di acqua dal cocco, ci hanno mostrato la casa e la nostra camera.
Noi avevamo preso contatto con Max via internet, e un’idea del posto ce l’eravamo fatta con alcune foto nel sito.
Di conseguenza c’è sempre un’incognita circa quello che si troverà, ma devo dire che le foto del sito rendono senz’altro giustizia alla villa, anzi direi che quasi, quasi, dal vero sia anche meglio.
La villa è molto bella, ben curata, pulita, la nostra camera poi era grande ed addobbata in ogni dove con bellissimi e profumati fiori, ed è stato un peccato doverli levare dai letti.
Del resto dopo una notte senza dormire la stanchezza era troppo forte.
Rinfrancati da un bel riposino, il pomeriggio abbiamo preferito passarlo in tranquillità, quindi ne abbiamo approfittato per visitare l’isola, piccola, ma molto carina.
Ogni qualvolta ci fermavano si formava un crocchio di persone, devo dire però attirate soprattutto da Matteo.
In ogni modo si è subito capito che gli abitanti non erano avvezzi ai turisti.
Il mattino successivo dopo colazione prima uscita.
foto photo informazioni isole maldive viaggio a villa stella maldive isola di ribudhoo atollo di sud nilandhoo gennaio 2004 by Marco Stefania e Matteo Con il Dhoni di Villa Stella, accompagnati da Ali e suo cugino “il Capitano”, siamo andati a trascorrere la giornata nell’isola deserta di Maagau, a circa 10’ di barca da Ribudhoo.
E’ un posto bellissimo, spiaggia bianca, mare trasparente, ma soprattutto c’eravamo solo noi con il nostro ombrellone, tutt’intorno mare ed isole disabitate (ad eccezione di Ribudhoo).
Devo dire che l’idea di essere gli unici su di un’isola da una strana sensazione, ma indiscutibilmente bella.
Per pranzo in una piccola radura della boscaglia, Ali ha cotto sul fuoco i pesci che avevamo pescato durante il tragitto per arrivare.
La giornata è trascorsa nella tranquillità più assoluta, facendo snorkelling nella vicina barriera corallina, giocando con Matteo o semplicemente facendo qualche riposino sotto l’ombrellone.
Nel tardo pomeriggio, prima di rientrare a Villa Stella, con la barca ci siamo fermati all’esterno della barriera corallina per un altro po’ di snorkelling.
Dopo una doverosa risistemata e qualche gioco con i figli di Alì, è arrivato anche il momento della cena.
Questa si è rilevata un misto tra Italia e Maldive (primo con pasta, secondo con pesce, contorni e frutta autoctoni), e soprattutto molto buona, nonché con porzioni più che abbondanti.
Altro che la “novelle cuisine” dove la porzione si perde nel piatto, qui il piatto si perdeva nella porzione!!!
Dopo cena, nella veranda chiacchierata con Ali, e durante la quale si è anche deciso cosa fare il giorno successivo.
Che dire, questo primo giorno è stato l’esempio della giornata tipo in vacanza a Villa Stella, cambiavano solo le isole deserte dove sbarcavamo, le barriere coralline ed i menu serali (hanno lasciato un ricordo speciale la cena maldiviana e quella a base d’aragosta).
Potrebbe sembrare monotono, ma vi garantisco che non lo è, anche perché ogni isola ha una spiaggia diversa, ed ogni barriera ha le sue peculiarità.
Un giorno per fare qualcosa di diverso siamo andati a visitare un altro villaggio di pescatori non molto distante dai villaggi turistici.
foto photo informazioni isole maldive viaggio a villa stella maldive isola di ribudhoo atollo di sud nilandhoo gennaio 2004 by Marco Stefania e Matteo La differenza con Ribudhoo è saltata subito agli occhi, la gente ed i bimbi che incontravamo ci salutava in inglese ed al nostro passaggio sono spuntate alcune bancarelle in aggiunta ai negozi di souvenir.
Resisti Ribudhoo!!!!
Ed alla fine è arrivato anche il momento di partire da Villa Stella, e come non mai questo momento è stato così amaro.
Eh, si, ci sentivamo come a casa, per di più Alì era premurosissimo, dal Dhoni mentre ci allontanavamo da Ribudhoo e vedevamo in riva la mare la famiglia di Alì che ci salutava la tristezza è aumentata ed il ritorno lo abbiamo passato in un mesto silenzio ripensando ai giorni trascorsi (altro che l’allegria, ed il chiacchierio dell’andata).
A causa del volo, d’accordo con Max abbiamo deciso di rientrare a Male il giorno prima della partenza per l’Italia, cosicché abbiamo avuto anche la possibilità anche di visitare la capitale.
Max ancora una volta ci ha sorpreso (e sempre in positivo), ha gestito questa variazione di programma in modo impeccabile.
Infatti una volta arrivati a Male con l’idrovolante, in aeroporto abbiamo trovato una persona che ci ha accompagnato ad un molo, dove abbiamo trovato ad attenderci una barca che ci ha portato a Male.
Lì un amico di Max ci ha prelevati ed in auto ci ha accompagnati all’hotel nel centro città (a parte che comunque viste le dimensioni della capitale anche la periferia non sarebbe stata distante del centro).
Dopo è arrivata una guida che ci ha accompagnati a visitare la capitale nonché alcuni negozi per acquistare qualche souvenir (ovviamente a Ribudhoo non esistono negozi di souvenir, ma solo normali con tutto il necessario per la vita di tutti i giorni).
Si poteva pretendere di più? 
La nostra vacanza è ora arrivata veramente alla fine, e mai avremmo pensato che potesse essere così bello, e l’idea sarebbe di ritornarci il prossimo anno (speriamo…)
Ovviamente un grazie di cuore per tutto a Max, ed Alì con la sua famiglia.
Gennaio 2004 by Stefania&Marco&Matteo


www.tuttomaldive.it